Niaf, Vito Cannillo è il nuovo referente della Fondazione italo-americana in Puglia

0

Sarà Vito Cannillo, giovane imprenditore nato a New York ma residente a Corato dove vive e lavora a rappresentare la Niaf in Puglia. La National Italian American Foundation (Niaf – Fondazione statunitense italo-americani), con sede a Washington D.C., rappresenta oltre 25 milioni di cittadini italo americani residenti negli USA e dal 1975 contribuisce a tenere saldi i rapporti tra il Bel Paese e gli Stati Uniti d’America collaborando attivamente con il Congresso degli Stati Uniti e con la Casa Bianca.  Il suo presidente John M. Viola originario di Palo del Colle ha da poco ufficializzato il nome del proprio rappresentante in Puglia.

Laurea in Economia e Legislazione d’Impresa alla Bocconi, Vito Cannillo è amministratore di un’azienda specializzata nel settore degli integratori alimentari ed è membro della Commissione tecnica della FEI, Federazione Erboristi Italiani. “Sono lusingato per questa nomina” – ha dichiara Cannillo – “Cercherò di portare avanti gli obiettivi della fondazione promuovendo attività e opportunità legate agli USA nella nostra Puglia, regione da cui provengono moltissimi italo americani. La Niaf sostiene da anni progetti di valorizzazione della nostra lingua, della nostra cultura e delle nostre eccellenze imprenditoriali regionali. E’ il momento della Puglia. A tal proposito mi inorgoglisce il fatto che un’importante realtà aziendale della mia città e di questa regione, il Pastifico Granoro, sia diventato da poco sponsor corporate della fondazione e che con un altro collega imprenditore coratino, Mimmo Casillo del Gruppo Casillo abbiamo già partecipato ad aprile ad un convegno sulla promozione della Dieta Mediterranea in California organizzato dall’On. Fucsia Nissoli Fitzgerald, parlamentare italo – americana eletta nella Circoscrizione Nord America da sempre impegnata nell’incentivare le oppurtinità tra Italia e USA. E’ giuntà l’ora quindi di mettere al centro delle attività istituzionali della fondazione per il prossimo biennio, proprio la Puglia. Le reciproche possibilità di scambio e crescita sono numerosissime e vanno sfruttate. Lavoreremo alacremente in questa direzione”.

Nelle prossime settimane saranno attivati i canali ufficiali per interloquire con la delegazione pugliese della in NIAF e si programmeranno incontri con le istiuzioni regionali e le associazioni imprenditoriali per condividere da settembre progetti e opportunità legate agli “States”. Il primo step è ambizioso: nominare la Puglia “Regione d’Onore 2017” (l’ultima è stata la Campania) nell’ambito dell’intenso programma di attività che la NIAF svolge annualmente in Italia per la promozione della storia, dell’imprenditoria e dei beni culturali italiani.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.