Lecce, sequestri di botti e merce contraffatta nelle vie dello shopping natalizio

0

Nella prima domenica di passeggiate prenatalizie nel centro di Lecce tra il presepe allestito ai piedi delle mura del Castello Carlo V ed il mercatino di Piazza Mazzini sono stati eseguiti sei sequestri di merce: uno di carattere penale relativo a merce contraffatta, nello specifico scarpe di varie griffe, gli altri cinque di carattere amministrativo per mancanza di licenza alla vendita o perché la vendita veniva esercitata in area interdetta al commercio ambulante.

L’attività della Polizia Locale si è svolta nella serata di ieri tra via Trichese, Piazza Libertini e viale Marconi.

Sono stati sequestrati, oltre alle scarpe, anche cappelli maschili, oggetti di bigiotteria varia, cover e prodotti di elettronica per smartphone nonché alcune confezioni di piccoli petardi.

Le relative sanzioni amministrative sono state contestate ai trasgressori.

Durante il pattugliamento, inoltre, in Piazza Libertini sono stati fermati due dodicenni leccesi sorpresi a far esplodere petardi tra i numerosi passanti. I ragazzini sono risultati in possesso di fuochi il cui acquisto è consentito solo ai maggiori di anni 18.

Contattati i genitori è stata loro contestata la sanzione amministrativa di € 50,00 per la violazione dell’art.8 del Regolamento di Polizia Urbana che vieta espressamente l’esplosione di petardi o il lancio di oggetti accesi in luoghi pubblici e privati, non adibiti allo scopo o non autorizzati.

I controlli proseguiranno per tutto il periodo natalizio al fine di garantire la sicurezza della cittadinanza e il rispetto delle norme sul commercio.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.