Volley, sconfitta in quattro set a Bergamo per la Gioiella Micromilk

0

Una gran bella prestazione della Caloni Agnelli Bergamo costringe la Gioiella Micromilk Gioia del Colle alla resa in quattro set (25-17, 25-16, 26-28, 25-17) al PalaNorda. Nonostante la reazione rabbiosa sfoderata nel terzo set, la truppa biancorossa non è riuscita a rimontare lo svantaggio iniziale (2-0) come successo contro Spoleto, cedendo il passo a Jovanovic e soci nel quarto game. La sconfitta rimediata in terra lombarda fa scivolare il Real in quinta posizione, a -3 dalla Centrale del Latte Mc Donald’s Brescia (vittoriosa al PalaRota di Spoleto per 1-3) e a +1 dall’incredibile Pool Libertas Cantù, capace di conquistare l’intera posta in palio contro la capolista Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania fra le mura amiche del PalaParini.

La cronaca del match

Al PalaNorda la Gioiella Micromilk G.d.C. si presenta con il sestetto che ha battuto la Monini Spoleto, composto da Marchiani in cabina di regia, Cetrullo in posto 2, Joventino e Grassano di banda, Luppi ed Erati al centro ed, infine, da Casulli nel ruolo di libero.
La Caloni Agnelli Bergamo risponde con la diagonale palleggiatore-opposto targata Jovanovic-Hoogendoorn, gli schiacciatori Dolfo e Pierotti, i centrali Valsecchi e Cargioli e, per concludere, con il libero Innocenti a comando del reparto arretrato.

Partenza fulminea dei padroni di casa che, a segno con Pierotti da posto 4 e Hoogendoorn da zona 2, si portano subito avanti sul parziale di 8-3. Dall’altra parte della rete, Luppi cerca di scuotere i suoi (11-7) ma si ritrova a fare i conti con un Dolfo in grande spolvero in attacco (13-7). I biancorossi  faticano ad entrare in partita mentre i rossoblu continuano a macinare punti con il proprio capitano olandese (20-12). Il copione del set non cambia sino al sigillo di Valsecchi in primo tempo (25-17), che sblocca il computo set in favore della Caloni Agnelli (1-0).

Al ritorno in campo, arriva la tanto attesa reazione Real. Capitan Cetrullo e compagni riescono ad imbastire un equilibrato duello, punto a punto, con gli avversari sino al 12-12, momento in cui il servizio di Dolfo e gli errori in attacco dei pugliesi mandano in onda l’allungo rossoblù (12-16). La Caloni Agnelli non arresta la sua marcia impetuosa, guidata da un implacabile Pierotti di banda (22-14). La contesa volge al termine grazie all’assolo del centrale Cargioli, impreziosito da un muro su Grassano (24-16) e da un primo tempo di pregevole fattura (25-16).

Nel terzo set, nonostante l’ennesima folata offensiva di Dolfo e compagni (8-3), la Gioiella Micromilk trova le energie per rimettersi in carreggiata e, affidandosi a Joventino, agguanta la parità (10-10). A seguire, ancora con Pierotti, i bergamaschi confezionano un nuovo strappo nel match (12-17), mortificando il tentativo di riaprire l’incontro dei gioiesi. Ma, proprio quando i padroni di casa sembrano viaggiare a vele spiegate verso il successo (22-16), il Real piazza un break importante grazie all’exploit di Scopelliti e si rifà sotto nel punteggio (22-21). La battaglia è intensa ed emozionante sino alla fine (24-23), l’errore di Hoogendoorn porta la contesa ai vantaggi (24-24). Nella fase clou del game, Joventino si carica sulle spalle la sua squadra e, formidabile a muro su Cargioli e spietato da zona 4, regala ai biancorossi il terzo parziale (26-28).

Nel quarto atto dell’incontro, la battaglia continua a suon di sorpassi (9-10) e. controsorpassi (12-10), con Link e Cargioli protagonisiti. Nell’evolversi della contesa, la grande incisività a muro dei rossoblu (18-11, implacabile il duo Hoogendoorn-Valsecchi) fa la differenza, Jovanovic orchestra in maniera perfetta le sue bocche da fuoco e lancia la fuga bergamasca (22-16). I tanti errori al servizio della Gioiella Micromilk avvicinano sempre più la Caloni Agnelli alla vittoria, che si materializza sul definitivo 25-17 con la pronta chiusura di Cargioli su errata ricezione biancorossa.

Foto: Luca Giuliani

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.