Batteria sempre carica? Dudùu XL è la novità 2018

0

Nell’era dell’iper connessione, siamo ormai un tutt’uno con i nostri apparecchi device, smartphone o tablet che siano, tanto da soffrire se non hanno una buona ricezione del segnale, o peggio ancora se hanno batteria scarica o quasi e avere una batteria sempre carica è un lusso che tutti desideriamo. Ci si ritrova spesso a desiderare punti di accesso alla rete elettrica di locali pubblici o aziende con il grande handicap della sicurezza: sei costretto a restare vicino alla presa a presidiare il tuo telefonino. Oppure ci dotiamo dipower bank portatili, che però ha dei limiti considerevoli se si pensa che molto spesso ci si dimentica di caricarla, si lascia a casa o la si perde. Di qui a pochi mesi questo potrebbe non essere più necessario.

Antonio Cristiano, giovane imprenditore campano, ha realizzato una start-up su una idea utile e innovativa: una power station in grado di caricare contemporaneamente quattro dispositivi, di illuminare l’ambiente con 4 colori diversi attraverso luci a basso consumo energetico e di custodire i propri smartphone e tablet in totale sicurezza.

Lo abbiamo intervistato telefonicamente durante queste feste natalizie e scambiato due battute.

Come mai un oggetto così tecnologico e di design lo avete chiamato “Dudùu XL”? Non temete che a tutti venga in mente il cane di Silvio Berlusconi e Francesca Pascale?

“No, assolutamente, anzi. Quando è nata l’idea, era proprio il periodo in cui è balzato alla cronaca il cane del Cav e noi quasi per gioco abbiamo deciso di dare questo nome al nostro prodotto. XL invece si riferisce al formato. Ci sono 4 cassette di sicurezza. Successivamente saranno commercializzati anche formati più piccoli”.

Quindi un progetto con una lunga gestazione, stiamo parlando di circa tre anni fa, è corretto?

“Sì, esattamente. Non è stato facile realizzare questo box luminoso. Siamo partiti con un prototipo con un mobile Ikea ma non mi soddisfaceva il risultato. Volevo di più. Abbiamo effettuato una lunga ricerca per trovare una azienda in grado di realizzare un prodotto non solo utile ma anche bello, come vede ora Dudùu. Alla fine, pensi, che lo abbiamo trovato in Cina, è una azienda che realizza insegne luminose a Las Vegas”.

Accidenti, immagino sarà stata molto impegnativa questa cosa…

“Sì, ma non mi sono mai scoraggiato. Ho tenuto duro e alla fine siamo qui a parlarne”.

 

Quindi vuole diventare un “eroe moderno” che da energia ai disperati dell’esercito del selfie o agli stakanovisti del lavoro multitasking sempre e ovunque al motto di “Batteria sempre carica”?

“Beh, non esageriamo (Antonio ride divertito ndr)! Dudùù XL, in effetti, è stato progettato e ideato per essere adatto ad ogni tipo di location: bar, ristoranti, sala d’attesa, stazioni e ogni altro luogo pubblico, però definirmi eroe per questo, no. Stiamo semplicemente cercando di assecondare una esigenza reale di quest’epoca: avere la batteria sempre carica. Daremo, inoltre, la possibilità di essere personalizzato attraverso applicazioni esterne, con il loghi e i colori aziendali preferiti o commercializzato con i colori della propria squadra del cuore e poi ci saranno tante altre idee pronte a essere realizzate”.

Ovvero?

“Per ora non posso dirgliele. Deve essere paziente, tutto a suo tempo”.

 

Condividi
Fabio Paparella
Giornalista publicista dal 2008. Ha scritto per Cuore Impavido (periodico universitario), Puglia d'oggi e Puglia in che dirige dal 2009. Appassionato di Puglia e innamorato di Bari, dove vive e lavora come funzionario Anci Puglia. Fondatore dell'associazione Scritture digitali. Cerca qualcuno disposto a cambiare insieme lo stato delle cose...

Nessun commento

Commenta l'articolo