Ilva: Direzione Italia, Calenda e il duo Emiliano-Melucci come Trump e Kim

0

Interviene con una nota il gruppo consiliare di Direzione Italia-Noi con l’Italia della Regione Puglia sulla vicenda dell’Ilva di Taranto e sul tira e molla sul ricorso al Tar di Regione e Comune contro il decreto dello scorso mese di settembre che contiene il piano ambientale dell’impianto siderurgico tarantino.

“Nella fiction quotidiana sull’Ilva – dicono Ignazio Zullo, Francesco Ventola, Luigi Manca e Renato Perrini – che vede contrapposti Governo da un lato e Comune di Taranto e presidente della Regione Puglia dall’altro, ci sembra di assistere ad un continuo gioco al rialzo. Per dirla però in parole povere ci sembra di assistere ad un duello simile a quello tra il presidente Trump e il leader NordCoreano Kim Jong Un, che si beccano a distanza con frasi del tipo “Il mio bottone è più grande del tuo”. Che tradotto con parole nostrane “io ce l’ho più lungo del tuo”.

“Paragone Esagerato? Assolutamente no, perché – dicono – sono mesi che i protagonisti istituzionali della vicenda Ilva ci mostrano uno spettacolo indecoroso che nella sostanza non scioglie i nodi più insidiosi della vertenza. Oggi il ministro Calenda parla di Protocollo d’Intesa e il duo Emiliano-Melucci di Accordo di Programma. Insomma non solo se ne viene a capo ma si dimentica completamente la rotta da seguire sulle due emergenze: la salute dei tarantini e la tutela del lavoro. Il nostro auspicio e che la smettano di fare i ragazzini, questo non è un gioco, questa è la vita reale e si ha il dovere di mediare con moderazione, lungimiranza, e buon senso”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo