Casillo, il progetto “Prime Terre” ha conquistato il Sigep di Rimini

0

Una filiera regionale certificata per garantire la migliore qualità possibile in uno dei prodotti, la pasta, da sempre sulle tavole di tutti gli italiani.

All’interno del Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali, che si chiude oggi a Rimini, il Gruppo Casillo con il brand Selezione Casillo ha presentato Prime Terre, progetto di filiera regionale controllata e certificata che garantisce la genuinità e l’origine dei grani.

Un appuntamento imperdibile, vetrina del meglio del settore che anticipa tendenze e innovazioni e durante il quale il Gruppo Casillo – leader mondiale nella selezione, movimentazione, miscelazione, trasformazione e commercializzazione del grano – ha accompagnato il visitatore in un viaggio attraverso le coltivazioni regionali per avere farine e semole 100% locali ottenute dalla macinazione di grano 100% del territorio. Un percorso che tocca le regioni italiane che si distinguono per una coltivazione cerealicola secolare: Puglia, Toscana, Lazio, Sicilia, Basilicata, Campania Calabria, Abruzzo e in fase di certificazione Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna .

Domenico Mazzilli, AD di Selezione Casillo, traccia un bilancio di questa edizione: “siamo molto soddisfatti, soprattutto del grande interesse mostrato dagli operatori economici sul progetto Prime Terre, che dà vita a farine che parlano del luogo in cui sono nate. Vogliamo sensibilizzare e dar concretezza all’amore verso la tradizione agricola che da sempre connota le nostre eccellenze territoriali. Le Masterclass, grazie a dimostrazioni pratiche sulla panificazione e pizzeria con farine Prime Terre e di altre linee, hanno suscitato un grande interesse e questo per noi è motivo d’orgoglio”.

“Particolare attenzione  ha destato la nostra novità relativa al packaging delle farine, con l’introduzione del sottovuoto che offre una soluzione importante al mercato italiano, soprattutto sul tema della salubrità e dell’allungamento della self life del prodotto”, conclude Mazzilli.

Presso lo stand di Casillo si sono svolte Masterclass con i migliori tecnici e panificatori che attraverso dimostrazioni concrete hanno raccontato la linea “Prime Terre” e le altre linee di sfarinati le eccellenze gastronomiche pugliesi e non solo. Momenti di scambio e confronto, lezioni sulle semole e le farine, ingredienti basilari per realizzare alcune tra le delizie da forno più gustose. Spazio anche alle degustazioni per continuare a celebrare il territorio come punto di partenza, esaltando l’identità e la piacevolezza di ogni singolo prodotto, ognuno con una propria peculiarità e riconoscibilità.

“Una grande esperienza di formazione e conoscenza sulla lavorazione del pane – ha detto Paola Sucato, moderatrice delle Masterclass e importante Food Blogger esperta di panificazione e farine. “Si tratta di tecniche che arrivano facilmente al consumatore finale oltre che ai professionisti del settore, con uno  standard qualitativo è altissima. In due parole, una meravigliosa scoperta”.

Presenza sempre più distintiva quella del Gruppo Casillo al Sigep di Rimini, che continua a promuovere da protagonista l’eccellenza del Made in Italy.

Casillo Group

Il Gruppo Casillo, fondato nel 1958 da Vincenzo Casillo a Corato (Ba), è oggi leader mondiale nella trasformazionee commercializzazione del grano duro, ed è un importante player internazionale nel trading di commodities agricole.  Con una capacità di macinazione e movimentazione di oltre 2 milioni di tonnellate annue di grano, il Gruppo rappresentauno dei maggiori market maker del mondo nel settore delgrano duro.Il Gruppo Casillo è un’organizzazione “totale”, multispecialista e multicanale, operando con successo in tutti i segmenti del mercato del food industriale, artigianale e retail, utilizzando le migliori materie prime e i più avanzati processi tecnologici, con 12 impianti molitori, 6 terminal portuali, 5 silos di stoccaggio.  Responsabilità sociale ed etica, sicurezza alimentare, qualità, ricerca continua, innovazione e know-how industriale, utilizzo di energie rinnovabili e gestione integrata dell’intera catena del valore rappresentano i fattori di successo del Gruppo Casillo in Italia e nel Mondo. Il Gruppo è certificato Halal, Kosher, ISO 9001 (Qualità), ISO 14001 e ISO 14064-1 (Ambiente), OHSAS 18001 (Sicurezza sui luoghi di lavoro), SA 8000 (Responsabilità Sociale).

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo