Corteo storico di San Nicola, il bando del Comune diventa biennale

0

Il bando per la rievocazione storica della traslazione delle ossa di San Nicola a partire da quest’anno, per il 2018 e il 2019 avrà durata biennale.

Su proposta dell’assessore alle Culture Silvio Maselli, la giunta ha approvato questa mattina la programmazione biennale del Corteo storico di San Nicola per le edizioni 2018 e 2019, come di consueto in programma dal 7 al 9 maggio. Pertanto, il bando di gara per l’affidamento dei servizi di ideazione, organizzazione e gestione integrata della rievocazione della traslazione delle reliquie del santo patrono avrà una durata biennale per le prossime due edizioni.

L’evento, è diventato negli ultimi anni un vero e proprio spettacolo con performance artistiche che, affiancandosi alla sfilata tradizionale, hanno conferito alla manifestazione grande spettacolarità e un forte impatto scenografico.

Proprio al fine di rispondere ad aspettative più elevate e di conferire all’intera manifestazione coerenza, omogeneità e continuità nello stile (scenografia, luci, ecc.) e nei contenuti (narrazione della rievocazione storica), si è stabilito di affidare l’organizzazione del Corteo storico attraverso un unico bando per i prossimi due anni. Ciò consentirebbe anche di conferire maggiore sostenibilità all’organizzazione complessiva, come pure maggiore solidità e sicurezza sulle tempistiche di realizzazione dell’evento, caratterizzato da una macchina organizzativa molto complessa. Inoltre, la modalità scelta permetterebbe di attrarre più facilmente eventuali risorse di privati investitori in qualità di sponsor.

“Il Corteo storico è l’iniziativa turistico-culturale più sentita dell’anno dalla nostra comunità – ha dichiarato Silvio Maselli -. Chi assume l’onere di organizzarlo, sconta da anni il peso di coordinare l’innumerevole serie di adempimenti, in pochissimo tempo. Abbiamo così deciso, sulla base delle effettive disponibilità di bilancio, di allungare la durata dell’appalto per consentire di mettere a valore le risorse, anche di eventuali sponsor privati, e di consentire così di massimizzare gli effetti del lavoro organizzativo, dando certezze all’ambiente culturale cittadino, infondendo fiducia e serenità tra gli artisti e le figurazioni coinvolte e consentendo così di donare a Bari il miglior corteo storico possibile. Ora tocca ai nostri uffici il compito di predisporre la gara pubblica grazie alla quale sarà individuato il miglior progetto biennale di corteo storico”.

Contestualmente la giunta ha confermato la disponibilità economica a sostegno della rappresentazione complessiva, pari a 240mila euro (IVA inclusa) per il biennio, il percorso della sfilata e le performance artistiche che negli ultimi anni hanno conferito all’evento spettacolarità e attrattività.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo