Red Bull cliff diving. La finale mondiale di tuffi sarà a Polignano [GALLERY]

0

Polignano a Mare conferma, anzi raddoppia. Sarà in fatti nella cittadina pugliese il gran finale del Red Bull Cliff Diving World Series 2018, il campionato mondiale di tuffi da grandi altezze. Una occasione privilegiata per valorizzare l’intera Puglia e prolungare la stagione turistica sino a settembre inoltrato.

Stamane alla Borsa internazionale del turismo di Milano, Red Bull Italia e Pugliapromozione, Regione Puglia e Comune di Polignano hanno presentato la tappa italiana della competizione mondiale di tuffi, che si terrà appunto nella località barese sabato 22 e domenica 23 settembre. Alla presentazione odierna alla stampa sono intervenuti Claudio Stefanazzi, Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, Assessore al Bilancio e allo Sport, Loredana Capone, Assessore all’Industria turistica e culturale, Domenico Vitto Sindaco di Polignano a Mare, e Marco Gobbi Pansana, Head of Digital&Communication Red Bull Italia.

Non sarà la solita tappa come per gli altri anni, ma il Finale della Stagione 2018, durante il quale saranno incoronati sia i vincitori della tappa italiana sia il nuovo Campione e la nuova Campionessa Mondiale del cliff diving, per un’emozionante doppia premiazione. Continua dunque l’impegno della Regione Puglia nell’ospitare eventi sportivi di grande portata che rappresentano un’occasione privilegiata di promozione del territorio.

La competizione

Un vero e proprio volo in caduta libera da altezze improponibili ai comuni bagnanti della domenica. La Red Bull Cliff Diving World Series è il campionato internazionale di tuffi da grande altezze in cui gli atleti si tuffano da 27 metri di altezza (20 metri per le donne), in soli tre secondi ad una velocità di circa 85 km/h, in cui gli atleti si esibiscono in volteggi ed acrobazie affascinanti.

Dal 2009, la World Series va in scena nelle più belle location di tutto il mondo, paesaggi naturali incontaminati e metropolitani. Polignano a Mare è una delle tappe più suggestive e affascinanti del circuito, in cui natura e centro urbano si coniugano alla perfezione in un unicum di rara bellezza: un’arena naturale molto amata dagli atleti, in cui il numeroso pubblico li circonda fisicamente e li supporta sempre con grande calore.

Nel 2014 è stata introdotta la Women’s World Series, dedicata alle donne. Il 2018 celebra il decimo anniversario del campionato: 7 tappe per il circuito maschile e 5 per quello femminile alla fine delle quali saranno incoronati i nuovi campioni mondiali.

De Rose, il campione italiano

Lo scorso anno ha trionfato l’unico high diver italiano, Alessandro De Rose: sostenuto e acclamato dai 50.000 appassionati presenti, ha conquistato la prima vittoria tutta la sua carriera. Grazie a questo e ai successivi successi raccolti in una stagione d’oro (tra i quali il Bronzo ai Mondiali di Budapest) Alessandro si presenta nella stagione 2018 come atleta titolare, rendendo l’Italia sempre più protagonista dell’evento mondiale e rendendo ancora più speciale il personale legame dell’atleta cosentino con la cittadina pugliese. Ospitare la finale del campionato 2018 rappresenta il coronamento del fruttuoso sodalizio tra Red Bull Italia e Pugliapromozione. L’importante collaborazione punta a rendere l’evento sportivo un’occasione privilegiata per promuovere l’intera Regione, il suo territorio e la sua cultura, in Italia e nel mondo, grazie alla visibilità internazionale della World Series e attraverso una serie di eventi collaterali che saranno organizzati a Polignano durante il weekend di gara e in altre località pugliesi.

Il calendario

La Red Bull Cliff Diving World Series 2018 partirà il 2 Giugno Texas, USA per poi proseguire il 30 Giugno Bilbao, Spagna; il 14 Luglio S. Miguel, Azzorre, Portogallo; il 5 Agosto Sisikon, Svizzera; il 25 Agosto Copenaghen, Danimarca; l’8 Settembre Mostar, Bosnia Erzegovina e si concluderà il 23 Settembre Polignano a Mare.

 

Condividi
Fabio Paparella
Giornalista publicista dal 2008. Ha scritto per Cuore Impavido (periodico universitario), Puglia d'oggi e Puglia in che dirige dal 2009. Appassionato di Puglia e innamorato di Bari, dove vive e lavora come funzionario Anci Puglia. Fondatore dell'associazione Scritture digitali. Cerca qualcuno disposto a cambiare insieme lo stato delle cose...

Nessun commento

Commenta l'articolo