Aqp, si dimettono De Sanctis e Fiorella. Cda allargato ed azzerato

0

L’Acquedotto Pugliese allarga il suo Consiglio di Amministrazione e passa da tre a cinque componenti, ma saranno tutte nomine nuove, dopo el dimissioni arrivate ieri di due dei tre componenti del vecchio cda. La decisione, presa nell’ultima assemblea dei soci, porta alla scelta del socio di maggioranza sull’assegnazione degli ulteriori due posti nel cda dell’azienda idrica. Non è un mistero che uno dei due posti potrebbe essere per Simeone Di Cagno Abbrescia, dopo l’avvicinamento tra l’ex sindaco di Bari di centrodestra ed il governatore della Puglia Michele Emiliano.

Attualmente nel consiglio di amministrazione di Aqp ci sono stati Nicola De Sanctis (presidente), Nicola Canonico (vicepresidente) e Carmela Fiorella, ma ieri sono arrivate le dimissioni di De Sanctis e di Fiorella che, di fatto portano allo scioglimento del Consiglio di amministrazione ed alla possibilità di nuove nomine. Il tutto, sembrerebbe, per mettere all’angolo l’ex consigliere regionale ed ex alleato di Michele Emiliano Canonico, ormai pronto ad un suo ritorno in politica in alternativa allo stesso Emiliano ed al centrosinistra nelle prossime elezioni comunali di Bari e regionali, tra due anni.

E le tensioni tra i due nelle ultime settimane si sono decisamente incupite, anche alla luce di alcune scelte politiche nelle candidature per le ultime elezioni, cosa che avrebbe indotto Canonico a scelte di campo diverse.

Intanto la politica regionale chiede da più parti di fare chiarezza sulla situazione gestionale dell’Aqp.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.