Prodotti per il neonato, la convenienza arriva dagli acquisti online

0

Diventare genitori è sicuramente la cosa più bella che può accadere a una coppia, ma porta con sé un notevole carico di responsabilità e un costo decisamente elevato per crescerlo e mantenerlo. L’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, attraverso una propria ricerca, ha stimato che la spesa media per mantenere un bambino durante il suo primo anno di età varia dai 7.100 euro a un massimo di 15.200 euro. Per fortuna ad aiutare i genitori in difficoltà non ci sono solo i bonus offerti dallo Stato, ma anche i siti di eCommerce che permettono di acquistare prodotti per il neonato a prezzi decisamente vantaggiosi.

Questi siti di vendita online permettono infatti di risparmiare tantissimo sull’acquisto di prodotti sia legati all’alimentazione e crescita del proprio bimbo, ma anche per tutti quei prodotti dedicati alla sua igiene e salute, non che per passeggini, culle, seggioloni e tutti gli altri accessori di cui non si può fare a meno. Certo è che, soprattutto per chi diventa genitore per la prima volta, scegliere online senza affidarsi all’esperienza delle commesse di un negozio fisico può essere un’impresa difficile, che spesso porta a soluzione casuali o a infinite ricerche sulla rete sul miglior prodotto. A venire incontro alle giovani coppie e non solo c’è recensionisulweb.com un utile portale di approfondimento, con informazioni di qualità, che vi supporta nel processo di scelta guidandovi all’acquisto migliore in tantissimi generi di categorie, tra cui anche i prodotti dedicati ai neonati e bambini.

 

Tornando ai dati che emergono dalle ricerche effettuate sull’acquisto di prodotti dedicati ai neonati, emerge che il risparmio medio, utilizzando l’eCommerce, si attesta intorno al 10% per quello che riguarda i beni di prima necessità. In dettaglio, sulla rete è possibile risparmiare il 26,6% sull’acquisto di biberon, il 15% sui pannolini, il 10.3% sui seggioloni, il 7.9 sui passeggini e infine il 9,1 sui sistemi di sterilizzazione.

 

Per quello che riguarda invece il settore dell’intrattenimento, lo studio sottolinea come il risparmio medio sia del 10,4%, e i prodotti che permettono di trattenere qualche soldo nelle proprie tasche sono peluche e giochi, i libri, palestrine e giocattoli dedicati al momento del bagnetto.

 

Il risparmio nell’acquisto online di beni per il bambino non è certo trascurabile quando si parla di abbigliamento, emerge infatti un dato del 19,7% che aumenta fino alla cifra considerevole del 40,9% quando si parla dell’acquisto di intimo per neonati. Ma il risparmio ottenibile sul web non è concluso qui, se prendiamo come esempio l’acquisto di un bene in ognuna di queste macro categorie effettuato attraverso un preliminare utilizzo di un servizio di comparazione prezzi e recensione, emerge che il risparmio medio aggiuntivo è di 157 euro.

 

Con i dati emersi da questa ricerca è possibile affermare che se gli alti costi sono stata una delle barriere che frena molte famiglie nel concepimento di figli, possiamo dire che l’e-Commerce contribuisca in modo significativo all’abbattimento di tale ostacolo, con l’assoluta consapevolezza che il mettere al mondo un figlio non deve rappresentare un lusso ma bensì una ricchezza.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo