Bif&st 2018, ecco il programma

0

Presentato oggi a Roma il ricco programma del Bif&st 2018. La nona edizione del Bari International Film Festival, questo il nome completo della rassegna cinematografica barese. Promosso dalla Regione Puglia e prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission.

L’edizione 2017 fece registrare la presenza di oltre 75.000 spettatori.

 

Indietro
Successiva

Le Anteprime internazionali

In questa sezione non competitiva il Teatro Petruzzelli ospiterà sette film in anteprima italiana assoluta e un Cine-concerto.

 

  • ROMAN J. ISRAEL, ESQ. (End of Justice: nessuno è innocente) di Dan Gilroy con Denzel Washington, Colin Farrell – USA 2017, 122’ (Warner Bros Entert.) – 21 aprile

La carriera di Roman J. Israel, un determinato avvocato difensore interpretato da Denzel Washington, è stata caratterizzata da un tenace attivismo: la sua vita viene stravolta quando una serie di inaspettati eventi si scontrano con i suoi ideali. Colin Farrell affianca il protagonista nel ruolo di un ricco e ambizioso avvocato che assume Roman nel suo studio legale.

 

  • ARMANDO TROVAJOLI, LA MUSICA TRA TEATRO E CINEMA. Cine-concerto con Rita Marcotulli al pianoforte, Peppe Servillo alla voce, Luciano Biondini alla fisarmonica, Daniele Tittarelli al sax, Ares Tavolazzi al contrabbasso, Alessandro Paternesi alla batteria, Enrico Rava alla tromba. Una produzione originale del Festival Creuza de Mà – Musica per Cinema, ideata da Gianfranco Cabiddu, con la direzione musicale di Rita Marcotulli. Evento speciale introdotto da Pippo Baudo, grande amico e estimatore di Trovajoli. 22 aprile

Oltre ai film, il programma serale del Teatro Petruzzelli prevede il 22 aprile un evento speciale: un cine-concerto di 90’ in ricordo del grande Maestro nel centenario della nascita, con proiezione di immagini dai suoi film e le sue musiche e le sue canzoni, trascritte e arrangiate in una veste nuova, e affidate all’esecuzione di grandi musicisti, in omaggio alla passione di Trovajoli per il jazz che fra l’altro curò le musiche di quasi tutti i film diretti da Ettore Scola, presidente onorario del Bif&st e presidente effettivo fino alla sua scomparsa. Verrà inoltre presentata l’ultima intervista audiovisiva rilasciata dal Maestro (17’) per il Bif&st 2013, pochi giorni prima della sua scomparsa. Il tributo comprenderà inoltre il documentario Armando Trovajoli. Cent’anni di musica di Mario Canale e Annarosa Morri, che verrà presentato al Mulcinema Galleria alle 17 del 21 aprile in Sala 1.

 

  • UNSANE di Steven Soderbergh con Claire Foy, Joshua Leonard, Juno Temple, Amy Irving, Aimee Mullins, Jay Pharoah – USA 2018, 97’ (20th Century Fox) – 23 aprile

Sawyer Valentini è una giovane donna, vittima di uno stalker, che decide di lasciare la sua Boston e tentare di rifarsi una vita in un’altra città. Quando però, cercando conforto da una terapista, viene costretta alla permanenza forzata in un istituto psichiatrico, dovrà confrontarsi con la sua più grande paura… È reale o frutto della sua mente?

 

  • THE REPORTS ON SARAH AND SALEEM di Muayad Alayan con Sivane Kretchner, Adeeb Safadi – Palestina-Germania-Olanda-Messico 2017, 131’ (Satine Film) – 24 aprile

Gerusalemme. Una relazione extraconiugale tra una donna israeliana e un uomo palestinese assume una pericolosa dimensione pubblica quando i due vengono avvistati nel momento sbagliato nel posto sbagliato. Tra colpi di scena e circostanze imprevedibili, Sarah e Saleem si ritrovano coinvolti in una situazione più grande di loro, che trascende le responsabilità familiari per diventare un caso politico.

 

  • LA DOULEUR di Emmanuel Finkiel con Mélanie Thierry, Benoît Magimel, Emmanuel Bourdieu – Francia 2017, 125’ – 25 aprile

1944: nella Francia occupata dai nazisti, Marguerite, giovane e talentuosa scrittrice, è membro attivo della Resistenza assieme a suo marito Robert Antelme. Quando quest’ultimo viene deportato dalla Gestapo, Marguerite intraprende una disperata lotta per liberarlo. Instaura un’inquietante relazione con Rabier, collaboratore del governo di Vichy, e corre rischi terribili per salvare Robert, in un intricato dedalo di incontri e inseguimenti per le strade di Parigi. Si chiama Marguerite Duras.

 

  • DER HAUPTMANN (The Captain) di Robert Schwentke con Max Hubacher, Milan Peschel, Frederik Lau – Germania-Polonia-Francia, 2018, 118’ – 26 aprile

 

1945. Gli alleati obbligano l’esercito tedesco a ritirarsi. Nel frattempo, un disertore ruba l’identità al proprio capitano e convince altri soldati a unirsi a lui in una missione speciale. È così che la caccia ha inizio. Questo film è inserito anche nella sezione competitiva “Panorama internazionale”.

 

  • PRIMA CHE LA NOTTE di Daniele Vicari con Fabrizio Gifuni e Lorenza Indovina – Italia 2018, 119’ – 27 aprile

Pippo Fava è stato un artista poliedrico oltre che un grande cronista del suo tempo. Nel 1980 gli viene affidata la direzione di un giornale a Catania e praticando una idea di giornalismo libera crea una vera e propria scuola di giornalismo insieme a giovanissimi praticanti che daranno vita al mensile I siciliani. Per questo Fava verrà ucciso, ma i suoi allievi continueranno la sua opera.

 

  • ULTIMO TANGO A PARIGI di Bernardo Bertolucci con Marlon Brando, Maria Schneider, Jean-Pierre Léaud, Maria Michi, Massimo Girotti – Italia-Francia 1972, 129’ – 28 aprile – Anteprima della versione restaurata nel 2018 dalla Cineteca Nazionale-CSC.

Un uomo, rimasto vedovo della moglie suicida, si aggira per Parigi in preda a una irrefrenabile malinconia, dovuta, oltre che alla perdita della sua compagna, a un passato confuso e alla perdita della giovinezza. L’incontro con una giovanissima ragazza borghese e il loro fulmineo rapporto sessuale cambierà la vita di entrambi. Ma l’uomo sembra imprigionato in una sorta di ossessione erotica, che solo in un primo tempo è condivisa dalla giovane donna.

 

Indietro
Successiva
Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo