Discarica di Grottaglie, “No” del Consiglio Regionale alla delibera di ampliamento

0

Una mozione bipartisan, che ha visto le firme di tutti i consiglieri regionali jonici per opporsi al processo di ottimizzazione orografica della discarica di Grottaglie, con un incremento della quantità di rifiuti stoccabili nell’impianto tarantino.

Il voto del consiglio regionale di questo pomeriggio, all’unanimità, impegna il presidente della Regione a valutare, di concerto con l’Avvocatura regionale e della struttura tecnica, l’impugnativa della determina con la quale i competenti uffici della Provincia di Taranto hanno espresso parere di compatibilità ambientale al progetto di ottimizzazione orografica della discarica di Grottaglie attraverso l’aumento delle volumetrie autorizzate.

Il primo firmatario della mozione è il consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi E Uguali Mino Borraccino, secondo cui “il Consiglio regionale esprime senza dubbi il proprio dissenso all’ampliamento della discarica di Grottaglie”.

“Un atto d’indirizzo che certamente condanna le scelte fatte dalla Provincia di Taranto in materia ambientale- dice Borraccino – in netto contrasto con le indicazioni legislative e di pianificazione che la Regione Puglia ha compiuto negli ultimi otto anni sulla gestione dei “Rifiuti Speciali”.

“Occorre puntare decisamente – dice Borraccino – ad una riorganizzazione del Piano dei rifiuti, spingendo sulla raccolta differenziata che riduce notevolmente i quantitativi destinati allo smaltimento, e parallelamente procedere alla chiusura degli impianti di trattamento e delle discariche. Siamo nettamente contrari alla mercificazione del territorio, considerato sempre più ricettacolo di rifiuti provenienti da ogni dove. Scongiuriamo tale modalità in tutta la nostra bella regione, dove il nuovo progetto presentato da Linea Ambiente s.r.l. per l’ampliamento della discarica di La Torre Caprarica, rappresenterebbe davvero il “colpo di grazia” per la provincia ionica, poichè altamente impattante con l’ottimizzazione orografica pronta ad accogliere altri 1,5 milioni di metri cubi di rifiuti”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo