Alga poseidonia a Gallipoli, si sono riunite le commissioni regionali per fare il punto

0

Ancora una volta ci sono preoccupazioni sull’avvio della stagione balneare per la presenza, in diverse aree del Salento, soprattutto nei pressi delle spiaggie di Gallipoli, di alghe del tipo posidonia.

La IV e la V commissione riunite in seduta congiunta e presiedute rispettivamente da Donato Pentassuglia e Mauro Vizzino, hanno audito la CNA (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) in merito alla presenza invasiva di alghe sul litorale di Gallipoli che rischia di pregiudicare l’avvio della stagione balneare.

La organizzazione di rappresentanza ha fatto presente la grave situazione creatasi nel comune salentino che quest’anno sta facendo registrare una concentrazione di posidonia molto superiore a quella degli anni scorsi, con una stratificazione di ben 30 cm.

La CNA ha evidenziato che serve un sito di stoccaggio temporaneo in cui collocare temporaneamente le alghe che verrebbe liberato nel mese di ottobre. A tal fine è stato messo a punto un progetto in sinergia con il Comune di Gallipoli sia in ordine all’individuazione del sito in questione, che per programmi di riqualificazione ambientale. Serve, tuttavia, un’interlocuzione urgente (peraltro già sollecitata) con il Dipartimento Ambiente regionale per poter procedere.

Le due commissioni hanno deciso di aggiornarsi a breve con la partecipazione degli interlocutori istituzionali regionali oggi assenti.

Considerato che sono necessari alcuni pareri, il presidente Pentassuglia ha espresso preoccupazione per la tempistica che rischia di condizionare l’avvio della stagione turistica e ha comunicato che solleciterà il presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo in ordine alla definizione delle presidenze consiliari per dare piena operatività alle stesse.

Condividi
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Rispondi