Agricoltura di precisione, passano in Commissione due proposte di legge regionale

0

La IV commissione consiliare della Regione Puglia presieduta da Donato Pentassuglia, si è occupata delle due proposte di legge incentrate sull’introduzione in Puglia delle metodologie proprie dell’agricoltura di precisione, presentate da Franzoso, Pentassuglia e Amati (la prima) e da Damascelli, Gatta, Perrini, Congedo, Caroppo e De Leonardis.

Partendo dai presupposti di contenere i costi di produzione ed incrementare la produttività anche in termini qualitativi, l’Agricoltura di precisione svolge un ruolo di primo piano nel fornire accurate diagnosi e supporti gestionali, ottimizzando l’utilizzo dei mezzi tecnici (macchine, lavoro, fertilizzanti, prodotti chimici, sementi, acqua, energia ecc.) con prevedibili ricadute in termini di rendimenti produttivi e benefici economici, unitamente al rispetto delle più stringenti norme ambientali e climatiche.

Le due pdl hanno registrato il parere favorevole dell’Università di Bari (Dipartimento di Scienze Agro-ambientali e territoriali) e della Fedagri Confcooperative presenti in audizione. La commissione ha deciso di lavorare su un testo unico dei due provvedimenti che sarà definito entro la prossima settimana. L’obiettivo è quello di arrivare all’approvazione da parte del Consiglio regionale entro la fine di luglio.

“Oggi abbiamo esaminato – ha commentato Ruggiero Mennea (Pd) – delle proposte di legge che vanno nella direzione di aiutare due settori importanti della nostra economia, cioè agricoltura e allevamento. In particolare le due pdl sull’agricoltura di precisione, che dovranno diventare un unico testo di legge, e poi quella che dà finalmente una soluzione al problema dello smaltimento delle carcasse degli animali“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.