Lecce, siglata l’intesa per le Guardie Ecologiche Volontarie

2

Provincia di Lecce e Comuni arrivano ad un’intesa: finalmente può partire il servizio delle Guardie Ecologiche Volontarie.

“Dopo diversi anni di stallo sulla competenza territoriale – ha spiegato Antonio Tondo, Consigliere Provinciale di Andare Oltre – finalmente siamo riusciti a stilare un protocollo d’intesa tra Provincia e Comuni che riconosce a questi ultimi la possibilità di avviare il servizio, a proprie spese ed attingendo dall’elenco delle GEV legalmente riconosciuto dalla Provincia di Lecce. Un traguardo importante – continua Tondo – che speriamo possa concretizzarsi con l’attività in quanti più Comuni possibile. La battaglia è stata dura ed è durata anni – conclude Tondo – ma alla fine, grazie alle sollecitazioni dei Comuni e all’interesse dimostrato da alcuni amministratori, come il Consigliere comunale leccese Massimo Fragola, e dai cittadini il risultato è stato raggiunto”.

“Il superamento dell’impasse sulla competenza territoriale – ha dichiarato Massimo Fragola, Consigliere comunale di Andare Oltre – concretizzerà l’impegno di molti Comuni e di altrettanti volontari pronti a prestare la propria attività a tutela dell’ambiente. Già nei mesi passati – continua Fragola – ho presentato insieme all’amico Giuseppe Albanese, anch’egli attivista ecologico e militante di Andare Oltre, una mozione sulla istituzione delle GEV per il Comune di Lecce, che è stata approvata all’unanimità durante la seduta di Consiglio comunale del 12 marzo scorso. Per tutti noi di Andare Oltre – conclude Fragola – la notizia che giunge dalla Provincia è un punto di partenza che ci darà la possibilità di realizzare un grande obiettivo nell’interesse della collettività”.

“Siamo molto orgogliosi e fieri di questo risultato – ha spiegato Giuseppe Albanese, membro del circolo cittadino di Andare Oltre, nonché dell’Associazione ambientalista ATA-PC – e non vediamo l’ora di poter agire concretamente per implementare la vigilanza ambientale su tutto il territorio, garantendo il rispetto dei luoghi che donano un valore aggiunto alla nostra amata terra”.

2 Commenti

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.