Laura Boldrini lancia Lue, ma non è la sifilide di Sinistra

0

La sifilide è una malattia infettiva a trasmissione sessuale, originata da un batterio, ed ha disgustosi effetti sin dai primi sintomi di comparsa. Anche la politica recentemente ne pare contaminata, grazie all’idea dell’ex Presidente della Camera Laura Boldrini, che lancia la “Lista Unitaria Europea” in vista delle elezioni europee di maggio 2019.

L’acronimo, Lue, è lo stesso usato in medicina per identificare la malattia di quanto sopra. Ed in effetti la sinistra italiana vive di spaccature e ricomposizioni, magari dopo avere flirtato con altri partner, per poi cercare di ricongiungersi e chissà, perire sotto i colpi della stessa cronica malattia di perdita del consenso.

L’intento è mettere il cappello sulla Manifestazione di Milano tenutasi contro l’incontro tra Salvini ed Orban, contro ogni forma di razzismo, xenofobia e chiusura all’accoglienza.

Qual è l’idea per non ridursi al lumicino al prossimo banco di prova elettorale? Un inciucio, un rassemblement dei progressisti, includendo il moribondo Partito Democratico, con gli sfortunati “Liberi e Uguali; Possibile; Articolo Uno” e chiunque voglia aggregarsi al trenino delle sinistre.

Il punto è che la LUE, già col vocabolario alla mano, ricorda: “morbo, pestilenza, epidemia, contagio”. Non proprio un buon segno per un venturo progetto che dovrebbe alimentare le speranze, anziché incentivare le profilassi.

Tuttavia qualunque sia il brand, poco conterà. La visione della società di questi rappresentanti è totalmente marginale e la loro opposizione irrisoria, visto che non sono più in frequenza col corpo elettorale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.