La Om Carrelli diventerà un centro per il riclaggio di carta e plastica. Salvi i 128 posti di lavoro

0

A Modugno verranno trattati e riciclati plastica e carta nell’ex stabilimento della Om Carrelli Elevatori, mettendo dunque al riparo i posti di lavoro di 128 lavoratori che in questi anni hanno dovuto subire, a più riprese, promesse disilluse e vere e propri raggiri sul proprio futuro occupazionale.

E’ stato sottoscritto nella serata di ieri il protocollo d’intesa per il rilancio industriale del sito ex OM di Modugno. Il risultato è arrivato alla fine di un lungo percorso, non senza difficoltà, e con l’impegno della task force per l’occupazione, il Comune di Modugno, la Città Metropolitana di Bari, l’Agenzia Puglia Sviluppo, l’Agenzia AGER Puglia, le organizzazioni sindacali FIM Cisl – FIOM Cgil – UILM Uil, e la Società Selectika Srl

La Selectika si è impegnata a realizzare a Modugno, un impianto per la selezione e il riciclo dei rifiuti in carta e in plastica, facendosi carico dell’impegno di assumere, a regime, 152 dipendenti, di cui 24 fuori dal bacino ex OM (in particolare figure apicali e soggetti con particolari competenze tecniche e manageriali) e 128 lavoratori ex OM Carrelli, di cui 60 con contratto full time e 68 con contratto part time al 50%.

L’accordo prevede anche il coinvolgimento del Comune di Modugno per la definizione di tutte le pratiche amministrative per consentire alla Selectika la disponibilità giuridica dello stabilimento ex OM Carrelli, e quello di Puglia Sviluppo che istruirà celermente la pratica per consentire l’accesso della Selectika alle opportunità di finanziamento per consentirle di realizzare il suo piano industriale.

La Regione Puglia, dal canto suo, svolgerà, attraverso la sua Task Force sulle crisi d’impresa, presieduta da Leo Caroli, “al quale – dichiara l’assessore – va il personale ringraziamento per come ha condotto le trattative”, le attività di monitoraggio sul rispetto degli impegni assunti e sui percorsi di attivazione del progetto industriale della Selectika, ponendo in essere tutto quanto nelle sue prerogative per favorire la riqualificazione del personale ex OM attraverso specifiche misure.

“La difficile trattativa per ricollocare tutti i lavoratori ex OM – ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – sembra sia arrivata a un positivo punto di svolta. Ancora una volta il ringraziamento va agli operai, che non hanno mai smesso di credere nei loro diritti e agli uomini e alle donne che si sono impegnati senza sosta nella difficile vertenza, che non sarà mai mollata finchè sarà possibile cercare concrete vie di sbocco”.

“Sono molto soddisfatto – ha sottolineato l’assessore regionale Cosimo Borraccino –  per il risultato raggiunto che rappresenta il punto più avanzato di mediazione possibile, e consente di restituire una prospettiva occupazionale ai lavoratori della ex OM Carrelli, e ringrazio le organizzazioni sindacali che hanno sottoscritto l’intesa, la Task Force per le crisi aziendali, la Selectika e tutti gli altri soggetti che si sono resi protagonisti di questa complicata trattativa, per il senso di responsabilità dimostrato dinnanzi a una vicenda di tale complessità”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.