Acquisti nella PA, i Comuni verso un accordo con Empulia

0

Trasformare l’obbligo di legge di centralizzare gli acquisti in una nuova opportunità per i comuni pugliesi. Potrebbe essere questa una delle conseguenze del prossimo accordo fra Regione, InnovaPuglia e Anci Puglia sul possibile utilizzo da parte dei Comuni di Empulia, la piattaforma regionale di e-procurement la cui gestione è affidata ad InnovaPuglia, società in house della Regione.

Dal 1° gennaio 2015 scatteranno gli obblighi relativi alla centralizzazione degli acquisti per tutti i Comuni non capoluogo di Provincia (art. 33, comma 3-bis Codice dei contratti); le parti hanno convenuto sulla necessità di siglare un’intesa per consentire agli enti locali pugliesi interessati di avvalersi della piattaforma Empulia sia come centrale unica di committenza, sia per tutti gli altri servizi che la stessa può offrire. InnovaPuglia, con oltre cinquemila gare espletate e oltre tremila aziende nel proprio albo regionale, mette quindi a disposizione dei Comuni la pluriennale esperienza maturata nel settore.

“Attendiamo una proposta da sottoporre al nostro Direttivo,ha dichiarato il presidente Anci Puglia Senatore Luigi Perronepuò essere un’opportunità sia per i Comuni che potranno ottimizzare gli acquisti avvalendosi di una piattaforma collaudata, ma anche per le imprese del territorio fornitrici della PA, che potranno iscriversi all’albo regionale ed essere competitive anche fuori del proprio abituale ambito di azione.”

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo