Aeroporti di Puglia, più sicurezza, informazione e formazione

0

Sicurezza per i lavoratori e per i passeggeri, un varco in più nell’Aeroporto di Bari, formazione del personale ed informazione per i passeggeri per tempi ridotti al passaggio in dogana ed alle ispezioni di sicurezza. Questo il senso della campagna che Aeroporti di Puglia

Prenderanno il via in questi giorni i lavori di ampliamento dell’area dei controlli di sicurezza dell’aeroporto Karol Wojtyla di Bari. I lavori, la cui durata è fissata in quaranta giorni circa, permetteranno l’implementazione dei varchi di sicurezza che così passeranno dagli attuali quattro ai cinque previsti al termine dei lavori stessi.

Sempre ai fini del miglioramento dei livelli di qualità dei controlli di sicurezza, Aeroporti di Puglia ed ENAC – Ente Nazionale Aviazione Civile – hanno già avviato sugli aeroporti di Bari e Brindisi un progetto finalizzato a standardizzare le procedure e lo svolgimento delle attività di controllo di security ai varchi passeggeri. Il progetto, basato essenzialmente su una capillare attività d’informazione ai passeggeri, si pone l’obiettivo di favorire una concreta riduzione degli articoli proibiti respinti e, di conseguenza, una maggiore rapidità nello svolgimento delle operazioni di controllo.

Diverse le azioni previste nell’ambito della campagna che non sarà circoscritta al solo periodo estivo, ma si protrarrà sino a tutto il prossimo mese di dicembre.

Un primo intervento è stato realizzato attraverso la pubblicazione nelle sezioni orario voli, informazioni e biglietteria del sito di Aeroporti di Puglia (www.aeroportidipuglia.it), di un remind sugli articoli ammessi nel bagaglio a mano, oltre al rinvio allo specifico approfondimento sulla normativa vigente in materia (allegato 4-C del Reg. 185/2010 ).

Contestualmente è stata predisposta una specifica comunicazione, con relativa brochure informativa da consegnare ai viaggiatori, inviata alle agenzie viaggi di Puglia e Basilicata presenti nel data base di Aeroporti di Puglia, nonché a Federalbergatori, Confalbergatori e FIAVET per la diffusione ai propri rispettivi associati. Una specifica comunicazione è stata inoltre realizzata per gli iscritti, 5.000 circa, alla newsletter di Aeroporti di Puglia.

Nei prossimi giorni, infine, prenderà il via il primo di una serie di appuntamenti dedicati alla distribuzione di materiale informativo che, con cadenza periodica prevista sino alla fine del 2014, sarà assicurato dal personale di Aeroporti di Puglia addetto al pre-filtro ai controlli di sicurezza e dal personale della Direzione Aeroportuale ENAC.

 

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo