Aeroporti di Puglia: Romano (Pd) incontra i precari

0

“Sono molto preoccupato dopo aver ascoltato in maniera dettagliata le problematiche che stanno attraversando i 62 lavoratori precari di Aeroporti di Puglia (Adp), anche alla luce della ricaduta che queste potranno avere sul ‘brand’ Puglia, per costruire il quale abbiamo investito molto proprio sulle competenze del personale che oggi chiede il riconoscimento di un diritto acquisito: essere assunti a tempo indeterminato”.

Lo ha dichiarato il capogruppo del Pd alla Regione Puglia, Pino Romano, al termine dell’incontro, questa mattina a Bari, con una delegazione di lavoratori di Aeroporti di Puglia e con i rappresentanti dei sindacati regionali di categoria, Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

L’incontro è stato organizzato in seguito alla lettera aperta che nei giorni scorsi Romano ha inviato al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e all’assessore regionale al Lavoro, Leo Caroli, in cui chiedeva l’assunzione di “quegli uomini e donne che in questi anni, da precari, hanno fatto volare alto Adp, partecipata al 90% dalla Regione”. Romano ricordava che “non si possono fare discriminazioni tra lavoratori di serie A e B”, riferendosi “alla stabilizzazione dei precari che lavorano nell’ente Regione”.

Dopo aver ascoltato le ragioni dei lavoratori e dei sindacalisti, Romano ha spiegato di essere “molto colpito dal fatto che da un lato ai precari di Adp sono stati sottratti dei diritti di natura finanziaria, come le indennità di reperibilità, mentre dall’altro leggiamo di indagini su privilegi indebiti di alcuni manager di aziende pubbliche”. Il capogruppo Pd ha allora annunciato che nei prossimi giorni “incontrerà prima gli assessori regionali competenti, al Lavoro e ai Trasporti, e poi chiederà un incontro con il management di Aeroporti di Puglia”.

Anche perché, è stato spiegato dai sindacalisti nel corso dell’incontro, “Adp non ha fornito una pianta organica del personale e non si è dichiarata disponibile a un percorso di assunzioni che consentirebbe all’azienda di risparmiare rispetto ai costi attuali del personale”. Se questi nodi non si scioglieranno, Romano ha dichiarato che “richiedera, nella Commissione consiliare competente, le audizioni di sindacati, assessori al ramo e management Adp”. “Non è possibile  – ha rilevato Romano – che le competenze di questo personale vadano disperse o non riconosciute, dal momento che consentono da anni ad Adp di ottenere risultati così lusinghieri”. Quest’anno, è stato ricordato, il bilancio di Adp è in attivo del 4% e il numero di passeggeri transitato da Bari e Brindisi è stato, rispettivamente, di 3,8 e 2,6 milioni di passeggeri. “E con la Turkish Airlines e Ryanair che hanno annunciato nuovi voli da e per gli aeroporti pugliesi – hanno concluso i sindacalisti – è davvero inspiegabile non voler assumere questi lavoratori”.

Nessun commento

Commenta l'articolo