Altamura, i giovani di Forza Italia reclamano l’assessorato al bilancio

0

Premettiamo che al Comune di Altamura il 28 Ottobre 2014 dopo l’approvazione del “Bilancio Consuntivo” è stato rimosso l’assessore al bilancio Giuseppe Disabato, per via di tensioni interne alla amministrazione guidata dal sindaco Mario Stacca, e per la richiesta di altri esponenti della maggioranza di ottenere un rimpasto con ricambio degli incarichi. Questo, non è andato giù al consigliere e capogruppo di Forza Italia Pasquale Giorgio, visto che, l’assessore suddetto, è stato espressione della sua ala giovanile.

Il Vice Coordinatore provinciale di Forza Italia Carlo Scarabaggio di Altamura, chiede al proprio sindaco di rimettere la nuova nomina assessorile nelle mani del giovanile, da dove 5 anni fa, la stessa provenne.

Gentile Sindaco Dott. Mario Stacca,

Noi ci conosciamo bene. Ed in virtù della militanza e del bene profondo che ho nei confronti del partito “Forza Italia” in cui, con determinazione ho militato in questi anni e con cui abbiamo costruito un forte impianto ed impulso giovanile, sono qui a commentare e a proporre la soluzione più genuina possibile dopo la revoca dell’assessore al bilancio Giuseppe Disabato, del 28 ottobre scorso.

Quella nomina fu il frutto e l’espressione della “Giovane Italia” che, avendo ottenuto i più rosei risultati con l’elezione del consigliere Pasquale Giorgio, portò una forte ventata di novità. Eppure, qualcosa dev’essere andato storto e questi dieci anni di Tua amministrazione si stanno concludendo nel più becero degli scontri personali e a latere, politici.

Così, con questa, sono qui a chiederTi di rimettere le deleghe assessorili nelle mani e nella disponibilità del gruppo, ancora più florido e sano di allora, che 4 anni e mezzo fa indicò in seno alla maggioranza di governo il suo esponente.

Sicuri, che sia urgente ed indispensabile mantenere alta la bandiera di una rappresentanza che ingiustamente si è consumata alle nostre spalle e a nostro discapito.

Sono certo, che la fiducia del movimento non sarà tradita in nome della buona amministrazione.

In Fede,
Carlo Scarabaggio

La ferita nella Forza Italia locale è palpabile e la tensione di una amministrazione a fine corsa pare averla lasciata senza fiato. Come risponderanno gli organi di partito?

di Andrea Lorusso
Twitter @andrewlorusso
Condividi

Nessun commento

Commenta l'articolo