Anziano nascondeva maxi arsenale a Bari

0

Un vero e propri arsenale “arricchito” dalla presenza di droga è stato scoperto dai Carabinieri, a poca distanza dalla sede del Comando provinciale dell’Arma, in un condominio in via di Vagno.

Nell’appartamento, abitato da Alessandro Patruno, di 66 anni, con precedenti penali per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, i militari hanno rinvenuto sei fucili mitragliatori kalashnikov, tre mitragliette “Skorpio”, due pistole mitragliatrici di fabbricazione Croata, una pistola mitragliatrice MP40 tedesca, 21 pistole semiautomatiche, 7 revolver di vario calibro, 7 silenziatori per pistola e fucile, 48 caricatori, un giubbotto antiproiettile, migliaia di munizioni anche da guerra e ben 10 kg di cocaina con tanto di pressa usata per confezionare i panetti, bilancini di precisione e sostanze da taglio di vario genere.

L’uomo è stato arrestato e le armi saranno sottoposte ad accertamenti da parte della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo Carabinieri di Bari, per chiarire se siano state già usate in episodi criminosi.

 

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo