Apricena, messa in sicurezza l’intera area dopo l’incendio alla zona industriale dei giorni scorsi

0

L’incendio scoppiato la sera di mercoledì ad Apricena in un tratto a ridosso della SS 89 per San Severo è stato finalmente domato e l’area messa sotto sequestro e in sicurezza.

L’incendio ha coinvolto un capannone della zona industriale ove erano presenti delle balle di rifiuti indifferenziati. Dopo un paio di giorni di lavoro in cui i vigili del fuoco hanno tentato di domare le fiamme e le richieste di chiarimenti da parte del Comune, nel pomeriggio di venerdì 14 aprile il comando provinciale dei VV.FF ha chiesto aiuto all’Amministrazione Comunale, che si è attivata immediatamente. 

“Dalle 8 di questa mattina mi sono recato sul posto” – dichiara il Sindaco Antonio Potenza – e mi sono attivato con urgenza coordinando le attività con i vigili del fuoco, i carabinieri, i vigili urbani, i tecnici comunali e due imprese di Apricena reclutate per avere uomini e mezzi in quantità’ al fine di risolvere il problema. Ho emanato un’ordinanza di interdizione all’accesso in quell’area, disponendo l’ inagibilità del capannone e disposto le verifiche da parte dell’ ARPA PUGLIA (Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell’Ambiente) e dell’ ASL per la verifica della qualità dell’ aria e delle falde acquifere, vietando il pascolo e i raccolti agricoli nel raggio di 1 km dall’ area dell’ incendio”.

“In questo momento – continua ancora il Sindaco – l’area è stata posta sotto sequestro dai carabinieri e messa in sicurezza. Ho dato immediatamente mandato agli uffici di attivarsi per le procedure di risarcimento degli eventuali danni ambientali arrecati alla nostra collettività nei confronti dei responsabili. Voglio infine ringraziare tutta la squadra che con questa proficua collaborazione ha portato in poche ore alla soluzione di un problema che iniziava a preoccuparci un po’” – conclude Antonio Potenza..

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo