Aqp, l’ira di Borraccino: “Scandalosa la nomina di Di Cagno Abbrescia”

0

La nomina di Simeone Di Cagno Abbrescia alla presidenza dell’Acquedotto Pugliese suscita non poche polemiche all’interno della maggioranza in Regione Puglia. E rischia di far perdere pezzi a Michele Emiliano che, dal suo canto, non ha avuto dubbi nella scelta fatta.

Molti dubbi, invece, sono stati espressi dal consigliere regionale di Liberi E Uguali Mino Borraccino che, di fatto, ha annunciato la sua fuoriuscita dalla maggioranza.

Parla senza mezzi fermini di una “scandalosa nomina in AQP da parte del presidente Emiliano. Restiamo basiti e – sottolinea – non abbiamo più parole per commentare queste vergognose piroette politiche”.

“A questo punto ringraziamo Michele Emiliano per aver fatto chiarezza: la sua non è più una maggioranza di centrosinistra bensì una macedonia impazzita!”

E poi l’annuncio.

“Sinistra Italiana/Liberi E Uguali non è più disponibile a sostenerlo. Io non parteciperò al vertice di maggioranza di giorno 4 Aprile e non voterò più con la maggioranza sinché non revocherà l’incarico ad un esponente di primissimo piano della destra. Emiliano chieda scusa al popolo del centrosinistra pugliese e la smetta di fare lo zapatista a Roma e l’ultra doroteo a Bari. Sarebbe il caso di segnalare alla stampa nazionale questo atteggiamento scandalosamente inciucista dell’oppositore di Renzi che, quest’ultimo, rispetto a queste ultime vicende, svetta per serietà politica!!!  Ora basta. Questo è davvero troppo!”

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.