Arriva l’International Coaching Week. A Bari l’evento sarà il 15 maggio

0

Dal 15 al 21 maggio avrà luogo in tutta Italia (e nel Mondo) la International Coaching Week 2017, per iniziativa dell’Interational Coach Federation (ICF). la più importante associazione mondiale di coach che conta oltre 31.000 associati in 141 Paesi, e che proprio quest’anno festeggia il 15° anno di attività in Italia.

La International Coaching Week, iniziativa avviata nel 1999, è una manifestazione che ha lo scopo di diffondere e rendere consapevole il pubblico del valore che si genera lavorando con un coach professionista e riconoscere i risultati ed i benefici attraverso il processo di coaching. Durante la International Coaching Week i coach di tutto il mondo offrono diversi contributi e servizi a titolo gratuito sul loro territorio contribuendo così ad una diffusione capillare della pratica del coaching.

ICF ITALIA e la community dei coach professionisti italiani organizzeranno nel corso della prossima settimana oltre 70 eventi in tutta la Penisola, aperti al pubblico e completamente gratuiti, di cui uno in Puglia, a Bari, il 15 maggio, dalle ore 17,45 alle ore 19,30, presso Impact HUB, in viale Volga/Fiera del Levante.

Il tema dell’incontro sarà: Io mi vedo: coaching e fotografia per sviluppare il potenziale.

Questo workshop, aperto al pubblico e ad ingresso gratuito, parte dall’assunto che per svilupparli potenziale umano è necessario riconoscere ed integrare ogni parte di noi, quelle che amiamo e quelle che detestiamo. Per fare ciò, i partecipanti conosceranno e sperimenteranno un approccio di coaching che usa il ritratto fotografico.

(https://www.icf-italia.org/coaching-week-2017-2/ e coachingweek@icf-italia.org).

ICF definisce il coaching come una partnership con le persone che, attraverso un processo creativo, stimola la riflessione, ispirandole a massimizzare il proprio potenziale personale e professionale.

Grazie all’attività svolta dal coach, le persone sono in grado di apprendere ed elaborare le tecniche e le strategie di azione che permetteranno loro di migliorare sia le performance che la qualità della propria vita.

Le responsabilità del coach sono: facilitare la scoperta, la chiarezza e l’allineamento degli obiettivi che la persona desidera raggiungere; accompagnarla nella scoperta di tali obiettivi;

far in modo che le soluzioni e le strategie da seguire emergano dalla persona stessa, lasciandole piena autonomia e responsabilità.

Il coaching include un approccio elogiativo che si fonda sul riconoscimento di ciò che è giusto, di ciò che funziona, di ciò che è desiderato, di ciò che è necessario per arrivare all’obiettivo. L’approccio elogiativo prevede domande basate sulla scoperta, una modalità proattiva (in opposizione a quella reattiva) nella gestione delle sfide e delle opportunità personali, una formulazione costruttiva di osservazioni e feedback finalizzati ad ottenere reazioni positive dagli altri.

I coach affiliati ad ICF Italia riconoscono che i risultati sono frutto delle intenzioni, delle scelte e delle azioni della persona o del team, sostenuti dall’impegno del coach e dall’applicazione dei suoi approcci, dei suoi metodi e delle sue competenze.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo