Arriva Pesce in piazza, il mercato del Gusto di Porto Cesareo

0
Pesce in piazza a Porto Cesareo

L’estate sta finendo, le spiagge si svuotano e questo maltempo non aiuta certo a prolungare la bella stagione che sembra essersi fermata appena in Puglia, ma nonostante tutto, la cucina e il gusto sono ancora i protagonisti dei dibattiti delle nostre tavole.

Per la prima volta in assoluto, dal 12 al 14 settembre il Gal Terra d’Arneo, organizza Pesce in piazza, Il mercato del Gusto di Porto Cesareo, con laboratori dedicati al gusto, degustazioni pensate con i prodotti della terra e del mare, aperitivi raccontati a bordo di imbarcazioni da pescaturismo ed esposizioni di prodotti della gastronomia locale per soddisfare la curiosità e i palati dei visitatori più esigenti.

Per far sì che questa iniziativa non abbia solo valenza di “sagra”, ma sia invece un momento di confronto con la storia dei luoghi ospiti, la manifestazione sarà aperta da una tavola rotonda intitolata “Gusto della tipicità e consumo informato. Il valore aggiunto di cibo a Km zero e pesce povero nella Dieta Mediterranea” che si svolgerà a partire dalle ore 9.00 presso il Complesso alberghiero Isola Lo Scoglio a Porto Cesareo.

“Uno sviluppo locale che, se giustamente indirizzato, potrebbe avere effetti positivi per tutti, produttori e consumatori, favorendo la sostenibilità ambientale a garanzia della salute sulle nostre tavole e in ultimo, ma non meno importante, risparmio economico e supporto al sistema economico locale” spiega Cosimo Durante, Presidente del GAL Terra d’Arneo. “Queste riflessioni sono necessarie in un’area come la nostra dove coesistono sistemi produttivi agricoli importanti, spesso non valorizzati al meglio e una marineria tra le prime in Italia”.

In questa giornata, i relatori si confronteranno sui temi della piccola pesca artigianale e della promozione al consumo di pesce povero e cibo a chilometro zero, di sostenibilità, stagionalità e qualità dei prodotti. Questi argomenti sono particolarmente sentiti in un habitat come quello di Porto Cesareo, la cui eccellenza è da sempre caratterizzata dalla marineria con pesca artigianale tra le più grandi in Italia, inserita all’interno di una Area Marina Protetta iscritta alla lista delle ASPIM (Aree Specialmente Protette di Importanza Mediterranea).

Altrettanto importante, all’interno di queste finestre culturali è la conoscenza del Gal di Terra d’Arneo, un territorio dalla vocazione rurale, con una grande varietà di prodotti locali di grande qualità, ma allo stesso tempo poco pubblicizzati e che in effetti rientrano a pieno titolo negli alimenti della Dieta Mediterranea.

Condividi
Isabella Battista
Classe 1985, vive e lavora a Bari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bari, è giornalista pubblicista dal 2013. Con una forte propensione alla didattica museale e artistica, ha collaborato con diverse istituzioni con progetti per sensibilizzare il pubblico più giovane nei confronti dell’Arte contemporanea e far partecipare attivamente gli studenti alla comprensione delle più moderne tecniche artistiche. Collabora con le redazioni di Puglia In, Telebari e Artribune, mentre nel 2013 è stata coordinatrice della prima edizione della Project Room della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a mare. Ama l’arte in tutte le sue forme, in particolare la fotografia e il linguaggio visivo contemporaneo a cui si sta appassionando anche praticamente e appena ha l’occasione di partire, va alla ricerca di nuove realtà, esplorandole sia dal punto di vista della tradizione culturale che folkloristica. isabella.batt@gmail.com

Nessun commento

Commenta l'articolo