Artigiano per un giorno, quando l’amore per la propria terra diventa occasione di crescita

0
artigiano per un giorno

Artigiano per un giorno è l’iniziativa ideata dalla Confartigianato Puglia per sensibilizzare, divulgare e diffondere la cultura del lavoro artigiano, spesso dimenticato dalle tecniche moderne e troppo sterili, che non consentono di apprezzare invece l’amore e la tradizione per le cose “fatte a mano” perse nel corso degli ultimi anni.

Questa campagna di sensibilizzazione è stata diffusa attraverso un videoclip presentato a febbraio 2014, che racconta una Puglia diversa, attraverso la voce dei suoi reali protagonisti, gli Artigiani Pugliesi, che vivono in una terra operosa, fatta di persone che abitano e respirano un’atmosfera diversa, circondati da cose semplici e genuine. È un reportage che dà voce all’arte di veri maestri, ai loro pensieri, a volte anche ai loro problemi e soprattutto alla bellezza del lavoro che fanno.

In occasione della festa di S.Oronzo, a Surbo il 20 e 21 settembre, questo documentario sarà messo in pratica con la collaborazione tra le altre di Confartigianato Imprese sede di Surbo, Confartigianato Imprese Lecce, associazione pasticceri salentini e comune di Surbo. La manifestazione denominata “ Artigiano per un giorno” coinvolgerà soggetti ed associazioni del territorio che si cimenteranno, diretti da professionisti del settore, nella preparazioni di un menù con piatti tipici tradizionali ( dalla pasta fresca al pasticciotto salentino).Questa iniziativa, si inserisce nel già vasto programma di eventi della festa patronale e nel percorso enogastronomico che si articolerà attraverso aree laboratorio, aree espositive con artigiani sia salentini che proveniente da altre aree e seminari ed incontri sull’ambiente, cultura e spettacolo.

Appuntamento per sabato 20 settembre, per riscoprire, attraverso le tradizioni di un tempo, le attività artigianali per incentivare un turismo fatto non solo di prodotti alimentari, ma indirizzato verso la scoperta di qualità artistiche che potrebbero creare una nuova forza lavoro finora sottovalutata.

Condividi
Isabella Battista
Classe 1985, vive e lavora a Bari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bari, è giornalista pubblicista dal 2013. Con una forte propensione alla didattica museale e artistica, ha collaborato con diverse istituzioni con progetti per sensibilizzare il pubblico più giovane nei confronti dell’Arte contemporanea e far partecipare attivamente gli studenti alla comprensione delle più moderne tecniche artistiche. Collabora con le redazioni di Puglia In, Telebari e Artribune, mentre nel 2013 è stata coordinatrice della prima edizione della Project Room della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a mare. Ama l’arte in tutte le sue forme, in particolare la fotografia e il linguaggio visivo contemporaneo a cui si sta appassionando anche praticamente e appena ha l’occasione di partire, va alla ricerca di nuove realtà, esplorandole sia dal punto di vista della tradizione culturale che folkloristica. isabella.batt@gmail.com

Nessun commento

Commenta l'articolo