Auto di rappresentanza della Regione Puglia. Consegnate quattro vetture elettriche

0

Auto blu? Si, ma elettriche. Sono state consegnate oggi a Bari quattro “BMW I3”, autovetture elettriche, per le esigenze di servizio della Regione.

Alla consegna in via Gentile erano presenti gli assessori al Bilancio e Patrimonio, Raffaele Piemontese e all’Ambiente, Filippo Caracciolo.

Le autovetture vanno a sostituire altrettante “Renault Zoe” elettriche, il cui noleggio era scaduto.

Progressivamente saranno introdotte nel parco auto regionale altre due vetture BMW dello stesso tipo per sostituire altrettante autovetture diesel.

Le vetture sono dotate di un motore elettricob da 170 cavalli, il pacco batterie è da 25 KW, con un generatore ausiliario a benzina da 650 cc e con un serbatoio da 9 litri che serve solo a ricaricare in emergenza le batterie in caso di esaurimento su strada, portando a circa 400 i km percorribili con una ricarica “extended range”.

Il noleggio sarà di due anni per 600 euro al mese, contro i 730 euro al mese per ciascuna Zoe, le vetture ospitano 4 persone.

Le nuove auto possono percorrere circa 300 euro con un “pieno” di elettricità, contro i circa 150 delle precedenti, consentendo così spostamenti a più largo raggio tra le sedi istituzionali e in ambito urbano e suburbano.

Le sedi regionale sono servite da una rete di nove colonnine per la ricarica, in alcuni casi alimentate con pannelli fotovoltaici, altre sono in corso di installazione.

Il contratto, stipulato dopo una gara e firmato con la concessionaria “Unica” di Trani (Bat), è del tipo “all inclusive”, con manutenzione e assicurazione.

Saranno auto di servizio, cioè dedicate agli spostamenti del personale per le esigenze dei dipartimenti.

“Possiamo dire che andremo verso un parco auto a emissioni zero – ha detto l’assessore all’Ambiente Filippo Caracciolo – con questa buona pratica la Regione dà il buon esempio per le emissioni e la sostenibilità. I mezzi elettrici vanno sia verso gli obiettivi che la Regione si è data con le emissioni zero, sia verso le raccomandazioni dell’Unione Europea sulla sostenibilità”.

“Rispettiamo l’ambiente e abbassiamo i costi – ha detto l’assessore al Bilancio e Patrimonio, Raffaele Piemontese – con queste auto risparmieremo il carburante grazie alle colonnine regionali. Proseguiremo su questa strada dando l’esempio, con costi più bassi – queste auto costano meno per l’esercizio rispetto alle vecchie elettriche e hanno una maggiore autonomia. Ricordiamo infine che le auto elettriche in Puglia non pagano il bollo per tutti i possessori”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo