Bari, approvato il nuovo piano triennale delle Opere pubbliche

0
Via Argiro - Il Cantiere della Vergogna

Saranno complessivamente 361 interventi per più di 910 milioni di euro e si attueranno nel triennio 2015 – 2017. Stamane la giunta del Comune di Bari ha approvato, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Pino Galasso le integrazioni al piano già presentato e approvato lo scorso trenta settembre contestualmente al Bilancio di previsione. La rimodulazione, oltre a prevedere alcuni spostamenti tra le diverse annualità, prevede una serie di nuove opere non previste a settembre. Il nuovo piano prevede 170 milioni di euro per il 2015, 359 per il 2016 e 381 per il 2017.

Ma a cosa serviranno questi stanziamenti?

Sono stati previsti nove interventi, per un totale di 7milioni 363 mila euro, di manutenzione straordinaria del patrimonio di Edilizia residenziale pubblica comunale. Già nel 2015, 700mila euro consentiranno di effettuare lavori sulle autoclavi e gli impianti idrici degli alloggi di ERP di San Pio, mentre altri 700mila euro sono previsti per la manutenzione degli ascensori a servizio degli alloggi popolari su tutto il territorio comunale. 150mila euro, invece, andranno al risanamento degli alloggi di ERP al quartiere Santa Rita. Sempre nel 2015 1milione 813mila euro saranno invece destinati al risanamento degli alloggi di ERP di proprietà comunale in provincia (Cassano, Noicattaro, Putignano, Acquaviva delle Fonti, Palo del Colle). Quattro milioni di euro sono stati previsti nel 2016 per la sostituzione delle caldaie e delle canne fumarie degli alloggi popolari del quartiere San Pio.

Nel 2016 1milione 500mila euro sono destinati alla riqualificazione di piazza Umberto, un intervento particolarmente atteso dai residenti per restituire decoro ad una delle piazze storiche della città.

Nel nuovo Piano triennale grande attenzione viene riservata alla manutenzione e riqualificazione degli istituti scolastici cittadini: grazie agli Accordi quadro, 6milioni 433mila euro sono destinati ogni anno, per i tre anni, agli interventi sulle scuole dei cinque municipi, secondo la seguente distribuzione che tiene conto del numero delle scuole esistenti sui rispettivi territori di competenza:  1.050.000 € al I Municipio, 800.000 € al II Municipio, 600.000 € al III Municipio, 310.000 € al IV Municipio e infine al V Municipio andranno 310.000 €. Nel 2015 saranno, inotlre, effettuati lavori per la realizzazione del lastrico solare della scuola San Nicola a Bari vecchia (importo previsto 564mila euro) e per il rifacimento dei bagni della scuola media Amedeo d’Aosta a Japigia (importo previsto 100mila euro).

Nel 2016 250mila euro consentiranno la demolizione e la ricostruzione della casa del custode all’interno della scuola media Aldo Moro a Santo Spirito.

In risposta alle richieste degli operatori del mercato giornaliero di Santa Scolastica, nel 2015 si procederà con la sistemazione degli scarichi a servizio dei box in attuazione di un progetto redatto ad hoc, grazie ad un impegno di spesa di 150mila euro.

1milione 450mila euro ogni anno, per i tre anni, sono previsti inoltre per la manutenzione edile e impiantistica dei cimiteri cittadini.

Un accordo quadro consentirà di procedere agli interventi di manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione sul territorio comunale con una spesa prevista pari a 4milioni di euro nel 2016 e ad altrettanti nel 2017.

Nel 2016 2milioni di euro vengono destinati alla realizzazione dell’area a verde e degli impianti sportivi previsti al termine dell’intervento di bonifica sull’ex Gazometro di corso Mazzini.

All’adeguamento degli impianti sportivi comunali, nella stessa annualità, sono destinati rispettivamente 250mila euro per i campi sportivi adiacenti alla Montagnola di Japigia, e altri 250mila euro per il campo sportivo di Carbonara.

2milioni 500mila euro sono previsti nel 2017 per la riqualificazione delle aree verdi e degli esterni del comprensorio ex IACP di Japigia a ridosso del mercato di via Pitagora, spazi che il Comune si accinge ad acquisire nel proprio patrimonio, atteso che oltre il 95% degli appartamenti sono stati riscattati dall’ex IACP.

Infine una serie di nuovi interventi, che di seguito si elencano, riguardano la viabilità cittadina. Nel 2015 sono previsti 900mila euro per la realizzazione della viabilità interna del quartiere San Girolamo, 300mila euro consentiranno di realizzare una rotatoria tra via Gentile e la complanare Sud, 150mila euro saranno destinati alla realizzazione di una rotatoria tra via De Turco e via Pasolini a Palese, 300mila euro saranno impiegati per creare un hub per i mezzi di trasporto pubblico nei pressi del Polivalente di Japigia. Nel 2016, il comune avrà a disposizione 1milione di euro per realizzare un collegamento stradale tra gli insediamenti della Maglia 22 e il litorale di Japigia.

Adesso il nuovo Piano triennale passa in Consiglio comunale dove dovrà essere sottoposto all’approvazione.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo