Bari-Avellino, Devis Mangia: “Dobbiamo giocare come sempre. I tifosi baresi sono incredibili”

0

“La gente è innamorata di questa squadra e non credo che in altre piazze accada quello che succede qui”. Devis Mangia è ancora sorpreso dell’enorme affetto ricevuto al ritorno da Catania e durante gli allenamenti di giovedì scorso: “Domenica all’aeroporto – continua il tecnico biancorosso – è stato incredibile, giovedì altrettanto agli allenamenti. Sono segnali importanti ed anche i fischi sono fischi d’amore”. Alla vigilia della sfida contro l’Avellino il morale, in casa Bari, è altissimo.

E Caputo e compagni si ritroveranno di fronte alla capolista Avellino con più di 25mila tifosi ad incitarli: “L’Avellino verrà a giocarsi la partita, sono la prima in classifica. Non prenderemo spunto dalla gara di agosto se non per alcune situazioni tecnico-tattiche da allora sono due squadre differenti. Sarà una partita difficile contro una squadra che non è li per caso me per meriti. L’Avellino unisce qualità a forza ed ha un allenatore molto preparato. Da parte nostra dovremo giocare come sempre e affrontare la capolista non ci farà cambiare”.

Il tecnico di Cerrusco sul Naviglio, poi, ha già in mente la formazione da schierare: “Una squadra positiva non può essere stravolta. Ho già in mente le scelte tattiche ma voglio verificare alcune cose. Rientra Sabelli, Camporese non sta bene e Donati non è tra i convocati. Per lui abbiamo voluto fare un lavoro di un certo tipo finalizzato ad un recupero completo. Da lunedì sarà in gruppo. Oltretutto, andiamo in contro a tre partite in una settimana e avremo bisogno di tutti. Vedremo”.

A inizio conferenza il tecnico ha mostrato la maglietta che domani i biancorossi indosseranno. Sulla divisa ufficiale, infatti, campeggerà una coccarda gialla, in onore dei due marò pugliesi trattenuti in India. L’idea è del presidente Paparesta è di solidarietà verso i due militari e non ha alcuna valenza politica.

Nessun commento

Commenta l'articolo