Alta tensione nel ritiro del Bari a Pescara. Nella notte sarebbero infatti state fatte esplodere due bombe carta vicino l’albergo dei biancorossi. Gli ordigni non hanno causato feriti ma hanno svegliato i calciatori del Bari. Questa mattina, inoltre, Giovanni Loseto e altri membri dello staff tecnico sarebbero stati minacciati con delle mazze da baseball

Sul posto è intervenuta prontamente la polizia dove, secondo quanto ricostruito, alcuni dei facinorosi presenti hanno preso di mira soprattutto Loseto, ex calciatore del Pescara.

Ieri invece sui muri della villa dove abitano i familiari del tecnico Fabio Grosso, nella località abruzzese di Spoltore, sono comparse scritte minacciose nei confronti dell’ex tecnico biancorosso. E’ apparsa anche la frase “Grosso rispetta la tua città”, facendo chiaramente riferimento alle origini pescaresi del tecnico ex Juventus.

Nessun commento

Commenta l'articolo