Bari calcio, Colantuono ottimista : “Quarto posto ancora possibile”

0

E’ un Bari con la sindrome da trasferta. Sono infatti tre le partite fuori casa senza punti, né gol. E a questo si sono aggiunti il pesante infortunio per Brienza, calciatore di maggior talento tra i biancorossi e l’affaticamento muscolare di Floro Flores. Domani Stefano Colantuono prova a La Spezia a trovare finalmente una vittoria convincente e rimanere attaccato al treno playoff.

“Mi piace pensare che vincendo queste due partite si potrebbe attaccare il quarto posto. – dice Colantuono – E’ vero, se le perdiamo siamo fuori dalle prime otto. Però magari battendo poi il Verona rientreremmo. Occorre affrontare quest’ultima parte di campionato con calma e nervi saldi, senza negatività”. Contro lo Spezia sarà partita vera, affrontando una squadra in forma e anch’essa in piena corsa playoff: “Ci accingiamo a giocare due partite in trasferta con squadre che sono lì con noi in classifica. – continua – Dobbiamo fare bene, punto e basta. Lo Spezia vanta una rosa fra le migliori del campionato e talenti come Fabbrini e Giannetti. Omogenea, ben distribuita, dotata di qualità e fisicità, rafforzata dal mercato di riparazione”.

“Nonostante infortuni e squalifiche, – continua Colantuono – abbiamo ottenuto 34 punti in un girone, sono tanti per per quanto abbiamo vissuto e per la storia del Bari in questa stagione: è partita con grave ritardo rispetto alle altre, ha cambiato società, ha rischiato un fallimento, si è dovuta riattrezzare. E dei giocatori presi a gennaio ne abbiamo impiegati con continuità tre o quattro: Floro Flores, spesso a mezzo servizio, Macek, Salzano e Galano“.

All’andata tra Bari e Spezia finì 1-1 con l’inaspettato autogol di Matteo Fedele. “Ma dobbiamo superare il blocco psicologico fuori casa, – conclude – fare le scelte giuste nei momenti decisivi della gara, leggere bene le situazioni. A Vercelli ci abbiamo messo del nostro, commettendo degli errori sul gol loro, decisivo per il risultato. Fuori casa, alla minima sciocchezza veniamo puniti, in casa con il Latina siamo stati più fortunati in tal senso”.

Nessun commento

Commenta l'articolo