Bari, cinque arresti in via Fanelli: avevano due chili di cocaina e 22mila euro in contanti

0

Lunedì pomeriggio a Bari le forze dell’ordine hanno tratto in arresto, in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (cocaina in rilevanti quantitativi), tre baresi rispettivamente di 53, 46 e 45 anni, e due cittadini albanesi di 30 e 32 anni, quest’ultimo residente in Germania

Nel normale giro in volante, gli agenti, in transito su via Fanelli, avevano notato e riconosciuto il 53enne, noto per i numerosissimi pregiudizi a suo carico in particolare legati al traffico di sostanze stupefacenti. L’uomo, a piedi, dava la chiara sensazione di essere in attesa di qualcosa o di qualcuno. Proprio per il noto profilo criminale del soggetto, la pattuglia ha richiesto dunque l’ausilio di altro personale con l’obiettivo di monitorare gli spostamenti dell’uomo.

Nelle due ore di appostamento gli agenti hanno potuto monitorare i movimenti dell’uomo e delle altre persone sopraggiunte: in particolare del 46enne, anch’egli conosciuto per il noto profilo criminale prevalentemente legato al traffico di stupefacenti, nonché del 45enne e di una quarta persona, sconosciuta, rivelatasi poi essere il cittadino albanese di 32 anni.

I quattro uomini, alternativamente a piedi e a bordo di due autovetture, “pattugliavano” ripetutamente il tratto di strada di via Fanelli, prospicente un noto residence della zona. Dopo circa due ore dall’inizio del servizio di osservazione intrapreso dagli agenti, è sopraggiunta una terza autovettura con a bordo un singolo occupante che è stata “agganciata” dalle altre due autovetture.

Il 32enne albanese, quindi, scendeva dall’autovettura sulla quale si trovava per salire a bordo dell’auto appena sopraggiunta. A seguire, il terzetto di auto riprendeva la marcia compatto, percorrendo la via Fanelli in direzione del Comune di Valenzano; percorse alcune centinaia di metri, il mini corteo è stato bloccato dai poliziotti della Squadra Mobile.

Durante le prime fasi del controllo, il 53enne ha cercato di disfarsi di una busta al cui interno erano celati 21.800 euro, in tagli da 50 euro. La perquisizione dei poliziotti poi, ha permesso di rinvenire, ben occultati all’interno del serbatoio supplementare dell’autovettura sopraggiunta per ultima, due panetti di cocaina, per un peso complessivo di 2,320 chili.

A quel punto tutto era chiaro: si trattava di una consegna di droga, verosimilmente giunta dall’Albania per il mercato locale. I tre italiani, il corriere albanese 30enne ed il suo connazionale di 32 anni, in qualità di probabile mediatore, sono stati arrestati e tradotti nel carcere di Bari.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.