Bari, il Comune spinge: lavori rapidi per la Condotta Matteotti

0

Comune, Acquedotto pugliese e Ital Progetti seduti allo stesso tavolo per discutere della rete fognaria di Bari e degl interventi da progettare e realizzare per alleggerire la condotta Matteotti ed i suoi sversamenti in mare in caso di maltempo e forti precipitazioni.

L’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Galasso in un incontro con l’Aqp e con il gruppo di progettisti esterni della Ital Progetti ha verificato lo stato di avanzamento della progettazione di interventi sulla rete fognaria della città. La discussione ha analizzato in particolare gli interventi urgenti da approntare per alleggerire il carico di acqua fognaria nella condotta Matteotti che in casi di fenomeni meteorologici di forte intensità sversa i residui in mare, rendendo impossibile la balneazione.

L’assessore Galasso ha inoltre fatto richiesta ai progettisti di accelerare l’iter dei rilievi in corso sulle situazioni maggiormente critiche delle condotte di fogna bianca e nera della città, in modo da sottoporre all’attenzione della Regione Puglia i progetti preliminari di intervento sui punti più critici della rete.

“L’Acquedotto pugliese si è impegnato con il Comune ad intervenire entro la fine di novembre sulla condotta Matteotti – dichiara Galasso – : il primo passo sarà riportare in superficie i pozzetti presenti sull’estramurale Capruzzi, oggi coperti dai vari strati d’asfalto che nel tempo si sono accumulati a seguito di diversi interventi di manutenzione stradale. Questo ci consentirà di verificare le reali condizioni della condotta attraverso un’ispezione degli stessi pozzetti e di procedere così all’analisi complessiva della situazione. Contiamo, nei primi mesi del prossimo anno, di proporre i progetti di sistemazione alla Regione che si è detta disponibile a finanziare gli interventi. Intanto già a novembre invieremo i primi 5 progetti approntati dalla ripartizione tecnica del Comune di Bari che riguardano i tronchi fognari di Carbonara, Ceglie, Palese, Santo Spirito e della condotta Picone per evitare che, anche in quest’ultimo caso, continui a verificarsi un sovraccarico di fogna mista bianca e nera in concomitanza del maltempo”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo