Bari, corruzione per appalti su case popolari, ai domiciliari il direttore di Arca Puglia e due imprenditori baresi

0

Terremoto a Bari nell’edilizia residenziale. Cinque persone sono arrestate a Bari nell’ambito dell’inchiesta condotta dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria su un presunto giro di corruzione per diversi appalti, anche relativi alla realizzazione di case popolari. L’indagine, che coinvolge anche rappresentanti delle forze dell’ordine e funzionari pubblici, ha portato all’arresto del direttore generale Arca Puglia Sabino Lupelli e degli imprenditori Massimo Manchisi e Antonio Lecce, tutti fini agli arresti domiciliari. Ad un terzo imprenditore, Dante Mazzitelli, è stata invece notificata una misura interdittiva del divieto di esercitare attività imprenditoriali per la durata di un anno. Arresti domiciliari anche per l’avvocato Fabio Mesto e per la cancelliera della Procura di Bari Teresa Antonicelli, accusati di fuga di notizie.

Lupelli, Mazzitelli, Lecce e Manchisi sono accusati di corruzione; Lupelli, Mesto e Antonicelli di corruzione, rivelazione ed utilizzazione di segreti d’ufficio e accesso abusivo al sistema informatico della Procura. Secondo l’accusa, Lupelli avrebbe ricevuto un orologio da polso da 20mila euro da Mazzitelli, amministratore di fatto della impresa aggiudicataria di un appalto di Arca Puglia per costruire 42 alloggi popolari a Bari-Carbonara. Lupelli, sempre secondo l’accusa, aveva emesso varie delibere di approvazione di varianti in corso d’opera in favore dell’impresa Mazzitelli e, dopo la consegna dell’orologio, avrebbe favorito l’imprenditore Mazzitelli rilasciando “tempestivamente” il visto di legittimità necessario alla liquidazione in favore dell’impresa del saldo di oltre 90.000 euro.

Nel secondo filone d’indagine Lupelli, Mesto e Antonicelli avrebbero rivelato segreti d’ufficio in cambio della promessa di sostituzione tempestiva dell’immobile popolare che occupava con un altro più confortevole.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.