Bari, 3 giorni con “L’acqua in testa Music Festival”

0

“You have to do someone else” canta Skin degli Skunk Anansie attesissimi a Bari il prossimo 17 settembre. E sembra averli presi in parole l’assessore regionale all’industria turistica e culturale Loredana Capone che pigia l’ago della fierezza sul tessuto esteso dell’autunno. “La destagionalizzazione è un valore aggiunto” ha affermato. “L’acqua in testa Music Festival”  è l’evento fuori-fiera che si terrà il 16 e 17 e 18 settembre nell’area antistante l’Arena della Vittoria, curato da Francesco Asselta, responsabile eventi della Campionaria e diretto da Alessandro Scarola e Bass Culture srl. Obiettivo? Richiamare l’attenzione dei giovani. Costo del biglietto? Quello dell’evento fieristico. Sarà infatti sufficiente mostrare il ticket per partecipare ai concerti che segnano sul cartelloni noi di band pugliesi e internazionali: Morcheeba, Think About It, Lion’s Cage, Tuppi, Task Manager e gli attesi Hot Chip, Lim e Niagara a spalleggiare la leader Skin. Per la serata finale sono attesi i Battles, Ninos Du Brasil e The Pier insieme a Mbriak e al dj Mogwai.

La musica è arte ad ampio raggio e lo sanno bene gli organizzatori dell’evento fieristico evidenziando la sua funzione aggregativa e lo scopo non troppo celato di amplificare il potenziale turistico e commerciale di un’esposizione data per spacciata vestendola di kermess ed eventi che guardano oltre la semplice esposizione e la stagionalità. Con musica Ferie del Levante lascia sui pugliesi l’estate addosso.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.