Bari, per Natale il Comune punta a valorizzare la città vecchia. Online il bando

0
mercatini Natale

Bari Vecchia, il Natale, Santa Claus, San Nicola e la valorizzazione del centro storico con una serie di eventi ed iniziative che, nel programma dell’Amministrazione cittadina, deve animare l’intera città nel prossimo periodo natalizio. Organizzato da chi si aggiudicherà un bando pubblicato oggi sul sito del MePA (acquistinretepa.it). Il bando, che scade il prossimo 22 novembre, prevede l’organizzazione e la realizzazione del programma di eventi e di spettacoli che l’amministrazione di Bari ha programmato per le prossime festività di Natale.

Con un budget previsto di 140mila euro.

L’edizione 2016, che anche quest’anno animerà la città per un mese intero, dal 6 dicembre al 6 gennaio 2017, prevede tutti i giorni diverse attrazioni ed eventi per famiglie, bambini e adulti.

Alle imprese e alle associazioni interessate a partecipare al bando, che scade il prossimo 22 novembre, alle ore 12, si propone un calendario dettagliato di iniziative che, a partire da Bari vecchia, si snoderanno lungo gli assi centrali del quartiere murattiano.

Anche quest’anno l’intero cartellone sarà incentrato sulla figura di Santa Claus e il suo legame speciale con la città di Bari attraverso la figura di san Nicola.

Babbo Natale quest’anno accoglierà le famiglie in due zone diverse del percorso ideale tracciato: in un grande villaggio in largo San Sabino, nei pressi della scuola Filippo Corridoni nella città vecchia e, per il secondo anno consecutivo, nella “Casa di Babbo natale” che sarà allestita nell’area di corso Cavour all’altezza di via Cardassi. In entrambe le location, tante saranno le iniziative organizzate dal 10 dicembre al 6 gennaio, dai laboratori multidisciplinari per bambini, agli spettacoli natalizi, al cannone sparaneve fino ai festeggiamenti dell’Epifania con l’arrivo della tradizionale befana.

Si comincia il 6 dicembre, festa di san Nicola che ormai dà ufficialmente il via alle festività natalizie a Bari. Quest’anno il rito dell’accensione dell’albero, in piazza del Ferrarese, sarà accompagnato da un concerto di un coro gospel composto da 30 voci, che si esibirà in piazza, davanti all’auditorium della Vallisa. A seguire si procederà con l’inaugurazione dei mercatini di Natale e la casa “Social Christmas” che ospiterà tutte le attività delle associazioni che collaborano con l’assessorato al Welfare. Tante le iniziative che animeranno Bari durante le giornate del lungo ponte dell’Immacolata, offrendo eventi e spettacoli per tutti i gusti e per tutte le età.

Tra le novità, la location scelta per il tradizionale concerto di Natale previsto il 22 dicembre che si terrà nell’atmosfera suggestiva del sagrato della Cattedrale di San Sabino. La piazza di Bari vecchia sarà illuminata da giochi di luce e video mapping che creeranno un magica atmosfera natalizia. A pochi passi, nel fossato del Castello Svevo, sarà allestito un presepe vivente nei giorni 17, 23 dicembre e 26 dicembre 2016 e 5 gennaio e sempre nel fossato sarà possibile assistere ad uno spettacolo teatrale all’aperto, basato sul tema della Natività.

Saranno tantissimi gli eventi che si susseguiranno nei trenta giorni: 7 concerti di musica classica, il cartellone “Bari suona” con altrettante esibizioni dal vivo di musica jazz, pop e rock da realizzarsi nei quartieri Murat, Madonnella, Libertà e Bari vecchia, esibizioni di marching band e artisti di strada itineranti, un evento previsto per il 20 dicembre, a discrezione dell’aggiudicatario, e animazione musicale tra le principali vie dello shopping durante l’intero periodo natalizio.

Il 24 dicembre, invece, è stata confermata l’iniziativa “Scappati di casa – meeting dei cervelli in fuga da Bari e rientrati per le vacanze natalizie”, giunta alla terza edizione, rivolta ai tanti baresi partiti per studio o alla ricerca di lavoro in altre città che ritornano a Bari per le vacanze di Natale e tante altre iniziative diffuse per le strade cittadine.

Il progetto dettagliato di comunicazione integrata, che abbia come bacino di riferimento il territorio regionale, dovrà essere predisposto anche in lingua inglese e dovrà valorizzare il legame della città di Bari con San Nicola (“Bari città di Santa Claus”).

L’importo complessivo della procedura, pubblicata unicamente sul MePA, è pari a 140.000 euro.

“Un natale luminoso – dichiara Vanni Marzulli, delegato del sindaco alla promozione del territorio – ricco di eventi rivolti alle famiglie e ai bambini. Quest’anno abbiamo scelto di concentrarci su nuovi poli di attrazione, corso Cavour, piazza Chiurlia, largo San Sabino, piazza dell’Odegitria e castello Svevo, con l’intento di creare un percorso tra le vie del quartiere murattiano che guidi i cittadini fino alla città vecchia, dove saranno concentrate gran parte delle attività durante l’intero mese. Il nostro obiettivo è animare scorci meravigliosi di Bari vecchia ancora poco conosciuti, valorizzandone le caratteristiche e la bellezza. Tanti gli eventi musicali e artistici che si susseguiranno lungo trenta giorni dedicati al Natale, che avranno come obiettivo principale quello di attirare cittadini e visitatori che potranno riscoprire Bari come meta per il proprio tempo libero e per lo shopping. Questo nell’ottica di sostenere le attività commerciali e di riposizionare Bari tra le città più importanti del panorama culturale e commerciale della nostra regione. Tante saranno le sorpese previste per queste festività, a cominciare dal grande albero di Natale”.

“Bari è una città che inizia a essere consapevole del suo ruolo, della sua bellezza, della sua attrattività – conclude l’assessore alle culture Silvio Maselli -. Abbiamo voluto esaltare queste caratteristiche con un programma natalizio che dia centralità al calore della festa natalizia, pensando ad aree dedicate ai più piccoli come ai loro genitori, con un’idea di bellezza da raccontare tutti insieme, mentre saremo impegnati nelle frenetiche giornate dei doni, aiutandoci a recuperare il senso vero del Natale, il suo raccoglimento, la solidarietà, la cura degli altri. Natale a Bari si confermerà come il periodo più coinvolgente e appassionante dell’anno”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.