Bari-Pescara, Mangia: “Dimentichiamo Varese e imponiamo il gioco”

0

Ricominciare col Pescara per dimenticar la sconfitta di Varese. per Devis Mangia la parola d’ordine è tracciare una linea e ricominciare da dove ci eravamo lasciati con l’Avellino: “Quello è stato solo un episodio il cui responsabile sono io e io solo”.

Non scarica le colpe Mangia e difende a spada tratta i suoi ragazzi e per la sfida di domani li mette subito in guardia: “Dobbiamo giocare una partita di grande intensità, propositiva e a ritmi alti. Siamo noi che dobbiamo imporre il gioco. Però devo dire che, in questo momento, il Pescara è il peggiore avversario che potevamo avere. La dura sconfitta subita dagli abruzzesi può essere contro di noi”.

la formazione verrà probabilmente rimaneggiata, si è giocato due giorni fa e si giocherà di nuovo fra cinque giorni: “Il modulo resta lo stesso ma farò alcuni cambi, sia per forza di cose (le squalifiche di Sciaudone e Sabelli, ndr) che per per far rifiatare altri. Galano è probabile che parta dal primo minuto e a centrocampo sarà necessario individuare il vice Sciaudone”.

Ancora una volta la difesa sarà sotto un ennesimo esame. Gli errori ancora si commettono e il più delle volte sono banali: “Sul secondo gol subito a Varese c’è stata una lettura sbagliata dell’azione. Ma credo che un giocatore possa commettere errori. L’importante è che si comporti da professionista ovvero che lavori sull’errore e la volta successiva non lo commetta di nuovo”.

Nessun commento

Commenta l'articolo