Bari, tentata rapina con un’arma giocattolo, arrestati due 16enni

0

Ieri sera, a Bari, la Polizia di Stato ha arrestato due minorenni di 16 anni e denunciato in stato di libertà un terzo minore, anch’egli 16enne, ritenuti responsabili di tentata rapina aggravata in concorso. Il tutto è avvenuto in via Calefati intorno alle 22 dopo la segnalazione al 113 di un cittadino che aveva notato due giovani stazionare con fare sospetto nei pressi di una farmacia e che scrutavano i movimenti del farmacista presente al suo interno. L’uomo successivamente ha riferito che improvvisamente i due ragazzi si sono coperti il volto e si sono avvicinati all’ingresso della farmacia, portando una mano all’altezza della cinta fornendo l’impressione di impugnare un’arma.

L’immediato intervento di due equipaggi della Squadra Volante ha fatto però desistere i giovani dal tentativo di rapina fuggendo al suono delle sirene. I poliziotti però sono riusciti a fermarli- Durante la perquisizione, uno dei due è stato trovato in possesso di una replica di Revolver in metallo di colore nero, marca Olympic 6, priva di tappo rosso, celata all’interno della tasca destra del giubbotto.

Poco distante, in via Bonazzi, i poliziotti hanno poi rintracciato un complice che custodiva i telefoni cellulari dei rapinatori e che avrebbe avuto il compito di farsi consegnare la refurtiva dopo l’eventuale rapina, per evitare che i due fossero trovati in possesso di quanto rubato durante un eventuale controllo delle Forze dell’Ordine.

La tentata rapina è stata confermata dalla visione delle registrazioni dell’impianto di videosorveglianza e, dopo gli accertamenti di rito, i due minori bloccati nei pressi della farmacia sono stati tratti in arresto e condotti presso l’Istituto Penale per i Minorenni “Fornelli” di Bari, il loro complice è stato deferito in stato di libertà.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo