Bari, torna l’appuntamento con “Notti contro le mafie”

0

Un omaggio doveroso. Per non dimenticare chi ha sacrificato la propria vita nel nome della lotta alla mafia e per ripercorrere, insieme, i passaggi fondamentali della vita di uomini e donne per renderli, nelle proprie idee, immortali.

Anche quest’anno Bari renderà omaggio alle vittime della strade di Palermo del 19 luglio 1992, ventiquattro anni fa, quando in in Via D’Amelio un’autobomba strappò alla vita il Giudice Paolo Borsellino e gli Agenti della sua scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

La manifestazione avrà luogo a Bari presso la Pineta San Francesco all’Arena – Pineta Piccola (ore 19), dove dal Luglio 2014 è stato piantumato un albero di melograno dedicato proprio alla memoria delle vittime della strage del 19 luglio 1992. Un albero che rappresenta la forza della giustizia, della vita, la forza di tutti gli uomini e le donne che lottano quotidianamente contro tutte le mafie.

Durante la manifestazione verranno ricostruiti gli ultimi 57 giorni di Paolo Borsellino, a partire dal tragico 23 maggio 1992, quando sulla A29, nei pressi dello svincolo di Capaci furono assassinati i giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, e gli agenti di scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinari, fino ad arrivare al pomeriggio del 19 luglio in via D’amelio.

57 giorni, poco meno di due mesi in cui Borsellino lavora notte e giorno, con interrogatori e indagini serratissime, per arrivare a scoprire la verità sulla morte di Giovanni Falcone. Il giudice sapeva infatti di avere poco tempo e di essere un condannato a morte, ma nulla lo ha fatto desistere dal combattere con tutte le sue forse e per tutto il tempo che gli era rimasto da vivere un mostro che soltanto in quegli anni si iniziava a comprendere appieno: la mafia.

A seguire, in collaborazione con l’associazione La Scatola Blu, verrà proiettato il lungometraggio di Pierfrancesco Diliberto “La mafia uccide solo d’estate”.

L’evento è organizzato da Associazione Antimafie “Rita Atria” – Presidio di Bari, Movimento Agende Rosse Provincia di Bari – Gruppo Giuseppe Di Matteo, Giovani Socialisti – Terra di Bari, Giovani Democratici Bari città, Convochiamociperbari, Ortocircuito, Comitato Genitori Scuola Marconi, Associazione Residenti San Cataldo, FU.NI.MA International.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.