Borraccino: per l’Ospedale di Casarano si mantenga fede agli accordi

0

Una tregua tra Comune di Casarano, la Asl Lecce e la Regione Puglia è stato firmata questo pomeriggio presso la prefettura di Lecce. Un accordo delicato da qui si dovrà partire per un dialogo difficile che punta ad un diverso dislocamento dei reparti (attivazioni e disattivazioni) nel “Ferrari” previste dal piano di riordino ospedaliero regionale.

L’accordo firmato a Lecce nel pomeriggio sarà oggetto di contrattazione nel corso della prossima riunione già prevista per il prossimo 3 novembre e prevede la dismissione della Chirurgia pediatrica e del punto nascita, ma il mantenimento di Neurologia, Urologia e Rianimazione.

Sulla vicenda è intervenuto Cosimo Borraccino, consigliere regionale.

“Prendiamo atto della decisione del Comitato pro ospedale ‘Ferrari’ di sospendere il presidio permanente presso l’ospedale a seguito dell’incontro svoltosi ieri pomeriggio in Prefettura a Lecce, tra il Prefetto, dott. Palomba, alcuni rappresentanti istituzionali del Comune di Casarano, della Regione Puglia, della ASL di Lecce, e il presidente del comitato pro Ferrari”.

“Apprezziamo – sottolinea – la buona volontà di questi cittadini infaticabili impegnati in difesa di tutta la comunità a costruire un dialogo produttivo finalizzato a garantire una dignitosa assistenza sanitaria pubblica. Dopo un’ampia discussione tecnica oltre che politica è stato concordato l’impegno a riprendere immediatamente l’accordo condiviso già esistente agli atti. Un protocollo che era stato annunciato durante la campagna elettorale per le comunali del Comune di Casarano e poi mai attuato, che prevede un ospedale di primo livello congiunto tra Casarano e Gallipoli. Ci auguriamo che tutto ciò non abbia rappresentato soltanto un’operazione meramente elettorale del presidente Emiliano. Il nostro dubbio è legittimo perché se non vi fosse stata l’attenta protesta dei cittadini di Casarano, non ci sarebbe stata più traccia di quell’accordo che comunque dovrà comprendere la permanenza della Pediatria e della Chirurgia Pediatrica nel nosocomio “Ferrari” di Casarano. Questa è la soluzione che potrebbe salvare le legittime richieste dei cittadini dell’hinterland di Casarano, delle associazioni, degli operatori sanitari e dei sindacati.”

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.