Brescia-Bari 2-1, passo indietro per i biancorossi e beffa Sodinha al 90′

0

Non è un Bari brillante quello visto al Rigamonti di Brescia che ne esce con le ossa rotte per un gol, all’ultimo minuto, dell’ex Sodinha. Lento e compassato per gran parte della gara il Bari sceso in campo oggi è lontano parente di quello visto sabato scorso contro il Latina. Bene il solito Romizi e Camporese, partita onesta di Minala e ancora male Sciaudone che non riesce mai a trovare il ritmo partita e la giocata giusta. Lo si era detto, da Nicola non si pretendono miracoli e sarà necessario prendere più punti possibili fino alla pausa invernale. Ma questo di oggi è un netto passo indietro rispetto alle precedenti gare

Primo tempo che comincia su ritmi blandi con il Bari sicuramente più propositivo del Brescia. I primi tentativi sono, infatti, dei biancorossi con Sciaudone prima e De Luca poi che tentano di impensierire, invano, Arcari. Al 12’ e al 16’ ci provano di testa Caputo e Minala ma le conclusioni sono facile preda del portiere bresciano. Al 35’ arriva la prima conclusione del Brescia. Caracciolo dalla sinistra fa partire un cross sul quale Corvia tenta l’incornata. Bravissimo Donnarumma a distendersi e respingere il tiro. Al 42’ arriva il gol del vantaggio biancoazzurro. Su calcio d’angolo Caracciolo prolunga di testa per Di Cesare che può liberamente appoggiare in rete. La reazione del Bari sta in un tiro di Salviato dal limite dell’area e sull’ennesimo colpo di testa di Caputo sul quale Arcari si esibisce in una non facile respinta.

Ripresa che comincia sui ritmi blandi del primo tempo. Le squadre fanno difficoltà a creare gioco. Il primo tiro arriva al 10’ con un colpo di testa di Corvia ben respinto dall’estremo difensore biancorosso. La prima conclusione del secondo tempo per i biancorossi è di Camporese al 21’. Il salvataggio sulla linea di Arcari prelude al pareggio dei pugliesi. Ancora calcio d’angolo e questa volta Camporese spizza per Caputo che in girata batte Arcari. Dopo il gol, però, la partita stenta a decollare. Ci provano maldestramente Caputo prima, per il Bari, e Caracciolo poi per il Brescia. Niente da annotare fino al 45’ quando Benali si inserisce in area e crossa. La respinta di Donati arriva sui piedi di Sodinha il quale colpisce al volo battendo in diagonale l’estremo difensore biancorosso. 2-1 e partita conclusa.

IL TABELLINO

BRESCIA (4-3-1-2): Arcari; Zambelli, Ant. Caracciolo, Di Cesare, Coly (Quaggiotto dal 40’); Benali, H’maidat, Scaglia; Morosini (Sodinha dal 32’ st); Caracciolo And.; Corvia (Valotti dal 19’ st). All. Javorcic
BARI (3-4-1-2): Donnarumma; Salviato, Donati, Camporese; Sabelli, Minala, Romizi (Rozzi dal 47’ st), Filippini; Sciaudone (Gomelt dal 37’ st); Caputo, De Luca (Galano dal 17’ st). All. Nicola

Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli
Marcatori: Di Cesare (Br) al 42’; Caputo (Ba) al 22’ st; Sodinha (Br) al 45’ st
Ammoniti: Morosini (Br) al 30’; H’maidat (Br) al 31’; Camporese (Ba) al 5 st; Romizi (Ba) al 27’ st; Sodinha (Br) al 34’ st;

Note: Recupero 2’ e 3’

Nessun commento

Commenta l'articolo