Bari calcio, biancorossi puniti a Brescia da un super Caracciolo e un autogol di Capradossi

0

Ancora una sconfitta per il Bari in trasferta che dal Rigamonti di Brescia ne esce con le ossa rotte. Nell’anticipo dell’undicesima gara di serie B i biancorossi dimenticano in Puglia quella squadra propositiva, veloce e imprevedibile che aveva così bene impressionato appena tre giorni fa.

E’ un Bari decisamente a due facce quello visto finora , quella del San Nicola e quella da trasferta, quella delle gare spettacolari, giocate a viso aperto e tecnicamente valide e quella delle trasferte timide, affrontate con il piglio della squadra che sa di dover inseguire e che si fa sopraffare dagli avversari.

Partenza shock del Brescia che spinge a tutta alla ricerca del vantaggio. Il Bari subisce la veemenza degli avversari e non riesce, per i primi trenta minuti, a superare il centrocampo. Il Brescia, così, passa in vantaggio con l’eterno Caracciolo e con i biancorossi tramortiti va alla ricerca del secondo gol. Raddoppio che non arriva e così il Bari alla prima occasione buona trova il pareggio con un colpo di testa di Galano.

Nel secondo tempo la storia con cambia con il Brescia che continua ad attaccare e con il Bari costretto ad inseguire a causa anche dell’autogol di Capradossi che non legge bene l’azione e devia un innocuo pallone crossato dall’ex Furlan. Il Brescia pensa solo a difendere il meritato vantaggio e il Bari, allora, prova a cercare il pareggio. Invano perché fino al 90′ non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Minelli.

Bari che resta a quota sedici in classifica fallendo l’aggancio alle prime della classe e che tornerà sabato al San Nicola contro l’Ascoli per dimenticare questa brutta serata.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.