Bruciò 4 cuccioli, condannato ad un anno di carcere

0

Un anno di carcere (ma non dovrebbe scontare la pena in cella) per un uomo di Leporano per maltrattamento ed uccisione di animali.

Quattro cuccioli di cane furono cosparsi di liquido infiammabile e dati alle fiamme, lasciati morire tra atroci sofferenze: per questa ragione è stato condannato dal Tribunale di Taranto ad un anno di reclusione un uomo di 60 anni, Franco Brancone, proprietario del fondo agricolo, a Leporano, dove alcuni volontari avevano temporaneamente sistemato, in un casolare abbandonato, gli animali.

“Un gesto di inaudita crudeltà”, ha detto nella requisitoria il procuratore Franco Sebastio che ha chiesto una condanna severa.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo