Capodanno a Bari: ecco il programma

0

Il programma completo degli eventi è stato presentato lunedì 15 dicembre nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di città dall’assessore alle Culture e Turismo Silvio Maselli e da Vincenzo Bellini di Bass Culture, che si è aggiudicato il bando e ha curato la proposta artistica.

All’incontro con la stampa hanno partecipato anche il sindaco Antonio Decaro, l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone e Alessandro Ambrosi, presidente della Camera di Commercio, che ha sostenuto il Comune nella programmazione del Capodanno con un contributo di 20.000 euro.

Soddisfatto l’assessore Silvio Maselli: “Crediamo di essere riusciti nell’obiettivo di offrire un programma di qualità per quello che abbiamo chiamato il weekend di capodanno, pur sapendo che non si tratta di un fine settimana. Una tre giorni pensata per i cittadini baresi che guarda oltre i confini regionali e che speriamo possa attrarre turisti interessati a conoscere la nostra città e ad assistere ad una serie di concerti che spaziano dall’elettronica di Dorfmeister al jazz di Kekko Formarelli alla musica classica dei concerti del primo dell’anno al Margherita e al Petruzzelli, passando per il cooking show di Antonio Bufi accompagnato dai Bari jungle brothers… senza dimenticare che l’artista principale è Capossela, che l’anno scorso ha portato in piazza Duomo a Milano oltre 50.000 persone: uno dei musicisti più coinvolgenti della scena italiana, un istrione, un artista a tutto tondo.

Quest’anno iniziamo un percorso che vuole rendere il Natale e il Capodanno baresi appetibili grazie anche al lancio della Bari Guest Card, alla quale stiamo lavorando da oltre un mese con gli albergatori e i commercianti baresi, e che sta circolando tra le proposte di pacchetti turistici di fine anno in Europa: una carta che dà diritto ad una serie di sconti nei bar e nei ristoranti che aderiscono all’iniziativa, come pure nei negozi di abbigliamento e di altre categorie merceologiche. La nostra idea è che il Natale e il Capodanno servano anche ad animare il commercio e lo shopping e possano contribuire a sostenere il rilancio dell’economia cittadina. Un’ultima annotazione: questa edizione del Capodanno, che dura ben tre giorni, ci costa complessivamente 100.000 euro, cioè meno che nelle passate edizioni, anche grazie al sostegno della Camera di Commercio, che ha voluto condividere il nostro progetto e che per il 5 gennaio ha ideato uno spettacolo pirotecnico mai visto per salutare l’avvio dei saldi invernali”.

“Questo capodanno è il primo del nostro percorso con e per i cittadini – ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro – per cercare di dare una spinta all’economia, al commercio e al turismo nella città di Bari. Non abbiamo pensato ad appuntamenti singoli, ma ad un calendario di oltre 80 eventi diffusi su tutto il territorio. I commercianti stanno rispondendo molto bene alle nostre iniziative e stanno aggiungendo al cartellone degli eventi del Comune le loro iniziative, non solo nelle storiche vie del centro cittadino ma anche nei quartieri più periferici: negli ultimi giorni sia i commercianti di via Lembo sia quelli di via Jacini hanno dato prova di grande spirito di iniziativa, incontrando la risposta entusiastica dei baresi, il che ci fa ben sperare per il futuro rapporto di collaborazione. Il mio auspicio è che la proposta del Capodanno incontri il favore del pubblico e segni un momento di ottimismo, perché dobbiamo tornare a guardare con fiducia al futuro”.

È stato Vincenzo Bellini di Bass Culture ad illustrare nel dettaglio gli appuntamenti del lungo Capodanno 2015, che si apre il 30 dicembre con TOSCA, la performance musicale e visuale sofisticata e affascinante del gruppo austriaco di musica elettronica capeggiato da RICHARD DORFMEISTER e RUPERT HUBER, introdotti per l’occasione dalla band barese dei Fabrika, con Tiziana Felle alla voce.

Sempre il 30 dicembre, in piazza Mercantile, in assoluta anteprima nazionale, il cooking show di ANTONIO BUFI, giovane chef pugliese, sulle note dei BARI JUNGLE BROTHERS, neonata crew hip hop, da poco uscita con il disco che da il nome a questa originale esibizione culinaria musicale. A presentare l’evento il dj TUPPI.

Il 31 dicembre via agli eventi già nel pomeriggio con il live set di musica elettronica dei RED RUM ALONE nella Chiesa di San Gaetano a Bari vecchia, mentre il concerto di VINICIO CAPOSSELA e la BANDA DELLA POSTA sarà introdotto dalla BANDITA – officina del ritmo, un’orchestra di percussioni sul modello delle bateria di samba brasiliane, cui toccherà il compito di scaldare il pubblico insieme a TUPPI e al suo deejayng funky black.

L’alba del 1° gennaio sarà salutata da una preghiera delle tre religioni monoteiste celebrata nel foyer del Teatro Margherita, un momento dedicato alla spiritualità e al dialogo interreligioso. A seguire il concerto de IL QUARTETTO DEI LUNATICI, un ensemble d’archi che nel suo repertorio ripercorre il meglio della tradizione settecentesca.

Alle 11.30 al Petruzzelli il primo concerto dell’anno con il duo pianistico composto da TECLA ARGENTIERI E MATTEO NOTARNICOLA che proporranno le musiche tradizionali dei concerti di Capodanno, con gli immancabili omaggi a Strauss e a Verdi.

L’ingresso al concerto del Petruzzelli sarà consentito solo a chi porterà con se il il telecomando, a dimostrare di non seguire il tradizionale concerto di capodanno su RAI Uno.

Alle 19.00 del 1° gennaio il concerto jazz di KEKKO FORNARELLI TRIO all’Auditorium Vallisa chiude il programma degli eventi.

Il Capodanno a Bari gode del sostegno di EATALY, SAICAF e PERONI, mentre una serie di azioni mirate alla sostenibilità ambientale e alla sensibilizzazione del pubblico ai temi del risparmio energetico e dell’ecologia completano la proposta.

Al termine della tre giorni, a Bass Culture il compito di piantumare nuovi alberi a compensazione della CO2prodotta nel corso degli eventi, come richiesto dal bando del Capodanno.

“La Camera di Commercio ha condiviso con l’Amministrazione comunale l’impostazione e le finalità del progetto artistico di Natale e Capodanno – ha commentato Alessandro Ambrosi – scegliendo di sostenerlo. È nostra intenzione dare un segnale di attenzione e di speranza alle aziende e al commercio cittadino in un momento clou per la convivialità e lo shopping: per questo abbiamo voluto organizzare un evento che simbolicamente chiude le festività natalizie e inaugura i saldi: un grande spettacolo pirotecnico che accenderà la sera del 5 gennaio sulle note della colonna sonora di “Fantasia”. I fuochisti dell’azienda pirotecnica Morsari spareranno da piattaforme montate in corrispondenza con i frangiflutti lungo 1 km di costa per dar vita ad uno spettacolo che crediamo sarà indimenticabile per i bambini e per le famiglie baresi e per tutti i turisti che sceglieranno di fare acquisti a Bari nella prima giornata dei saldi”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo