Centrodestra: Altieri e Marti lasciano Fitto per abbracciare Salvini

0

Da Raffaele Fitto a Matteo Salvini. Dopo l’arrivo del consigliere regionale pugliese Andrea Caroppo e di altri eletti in consigli comunali, la Lega accoglie due parlamentari pugliesi. Si tratta del barese Nuccio Altieri e del leccese Roberto Marti, che abbandonano il gruppo Misto – Direzione Italia per aderire al gruppo parlamentare che ha il riferimento politico in Matteo Salvini.

“Oggi c’è bisogno di buona amministrazione a Milano come a Bari – ha scritto Altieri – Noi lanciamo un messaggio chiaro alla Puglia, consapevoli di poter vincere questa sfida”. Gli fa eco Matri sottolineando come “a questa Lega non più solo Nord ma nazionale crediamo molto e siamo pronti ad andare avanti”.

Entusiasta il commento di Caroppo. “Puglia sempre più avanguardia della Lega nazionale di Matteo Salvini che nel tacco d’Italia punta a essere il primo partito”, Anche il consigliere regionale questa mattina era a Roma presso la Camera dei Deputati per presentare l’adesione di Altieri e Marti al progetto leghista.

“La presenza e il contributo di due parlamentari – sottolinea Caroppo – renderanno certamente ancora più forte l’area politica che in questa Regione intende declinare finalmente sul serio le parole chiave del sentimento profondo di tutti gli italiani: difesa dei principi tradizionali e delle identità territoriali, sicurezza, famiglia e libertà educativa, libertà d’impresa, lotta all’oppressione fiscale, merito, sussidiarietà”.

Intanto Rossano Sasso, coordinatore regionale di Noi con Salvini annuncia presto una nuova visita del leader del Carroccio in Puglia.

Il passaggio di partito è stato anche commentato da Raffaele Fitto che, con un post sui social ha sottolineato come “chi ha aderito a Direzione Italia lo ha fatto e lo fa con passione e con coerenza. Chi è già andato via o lo sta facendo ora, non ha nemmeno il coraggio di sostenere delle idee ma sta solo disperatamente inseguendo una poltrona”.

Infine, da Rutigliano, paese di Altieri, arriva la nota di dissenso dei 4 consiglieri comunali di Direzione Italia che fino a ieri facevano riferimento a lui. “Rutigliano era e resta una delle Città più fittiane d’Italia e noi, come migliaia di cittadini rutiglianesi, ribadiamo di condividere e riconoscerci pienamente nel progetto politico di Raffaele Fitto al quale confermiamo lealtà e fiducia. Nelle scelte politiche non abbiamo mai anteposto l’interesse personale all’ideologia, all’appartenenza e all’interesse generale della nostra comunità e non possiamo che prendere le distanze da chi, invece, evidentemente animato da interessi diversi, compie scelte personali che nulla hanno a che fare con l’ideologia, la progettualità e la coerenza politica”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.