Cerignola, quale futuro per la Biblioteca comunale?

0

Quale futuro per la biblioteca di Cerignola? Non si tratta di un semplice trasferimento, ma di realizzare una Biblioteca diversa e moderna, non più soltanto un luogo di lettura, ma di incontri, di dialogo e di servizi per i cittadini. È questo il senso della proposata che la Fondazione Tatarella ha formulato al Sindaco di Cerignola Giannatempo, inviandogli la seguente lettera:

“Ill.mo Sig. Sindaco di Cerignola,

avendo appreso che gli ampi, moderni e funzionali locali che ospitavano un tempo il Tribunale di Cerignola sono liberi e non occupati, ci permettiamo di segnalare alla Sua attenzione l’opportunità di destinarli a sede della Biblioteca comunale.

Come Ella sa il panorama culturale della città non è molto incoraggiante e una Biblioteca attiva, efficiente e frequentata può diventare un importante motore di sviluppo e di coesione. Oggi la Biblioteca comunale è ristretta in spazi angusti e insufficienti, la sua attività è fortemente penalizzata, l’Informa giovani non è più attivo e la biblioteca ex Cresec è chiusa.

Il vecchio progetto di ristrutturare l’ex sede del Liceo Classico richiederebbe notevoli fondi, oggi difficilmente reperibili, mentre gli ampi spazi dell’ex Tribunale si offrono benissimo per una Biblioteca che sappia fornire la molteplicità di servizi, che oggi offrono le più moderne strutture nazionali ed europee.

Biblioteche, concepite modernamente come centri di servizi e luogo di incontro di culture anche diverse, possono attrarre importanti finanziamenti stanziati per le politiche di coesione, oggi più importanti che mai.

Infine, il trasferimento della Biblioteca e dell’Informa Giovani all’ex Tribunale consentirebbe di liberare nel Palazzo Comunale nuovi spazi per i servizi e gli uffici comunali, a cominciare dai Vigili Urbani, costretti in una sede inadeguata.

La Fondazione Tatarella, nel perorare convintamente questa soluzione, è disponibile ad organizzare un convegno per illustrare meglio le grandi potenzialità culturali e sociali del progetto.

In attesa di Sue determinazioni, abbia i più cordiali saluti”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo