Confedilizia: perché tante difficoltà per la cedolare sugli affitti commerciali?

0

Nel discorso di chiusura della Leopolda 8, Matteo Renzi ha detto: “Lotto per il recupero degli immobili dentro le nostre città, dentro le nostre periferie”.

La frase è passata inosservata, ma non a Confedilizia che interviene con un messaggio del suo presidente Giorgio Spaziani Testa.

Confedilizia, dice il suo presidente, “segnala da tempo che molta parte del patrimonio immobiliare italiano, frutto del risparmio delle famiglie, non riesce a ricevere le adeguate cure. E ciò, nonostante le agevolazioni previste per gli interventi di manutenzione, in presenza delle quali l’edilizia – ci dice l’Istat – è l’unico settore che in Italia non cresce”.

“Perché siamo in questa situazione? Perché nel 2012, nel pieno della crisi economica, gli immobili italiani hanno cominciato ad essere colpiti da una tassazione patrimoniale esasperata, più che doppia rispetto a quella precedente: attualmente, circa 21 miliardi di euro ogni anno di sole Imu e Tasi”.

“Che fare, allora? Occorre invertire la tendenza. E liberare dalla morsa fiscale il risparmio delle famiglie investito in immobili. In attesa di misure forti, sulle quali inviteremo ad esprimersi tutte le forze politiche in vista delle elezioni, c’è un segnale che in questo scorcio di legislatura può essere dato. E’ quello dell’introduzione anche per gli immobili non abitativi – in primis per i tanti locali commerciali abbandonati – di quella cedolare secca sugli affitti che nel settore abitativo ha avuto il successo certificato dalla nota di aggiornamento al Def, in termini di emersione di base imponibile e di crescita delle entrate.

Le motivazioni ci sono tutte: servirebbe a rilanciare il commercio e l’artigianato, è provato che si autofinanzierebbe, l’hanno richiesta maggioranza e opposizione, il Governo la sostiene. Nonostante questo, però, in Senato si fatica a varare anche un avvio semplicemente sperimentale di questa misura. Perché?

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.