Contenzioso, Zullo: “Assumere nuovi legali non basta”

0

“Circa 37milioni di euro di parcelle da pagare ad avvocati esterni, per lo più, e interni in circa  dieci anni. La soluzione proposta, ieri mattina in Commissione Bilancio, sarebbe quella di aumentare l’organico dell’Ufficio legislativo della Regione di dieci unità. Un’organizzazione interna che farebbe diminuire il ricorso ad avvocati esterni e quindi diminuire la spesa. Può essere una soluzione. Ma credo che al di là delle possibili assunzioni il problema “contenzioso” è più importante da affrontare. Il pagamento delle parcelle degli avvocati è solo l’effetto, non la causa!”

A dichiararlo è il  presidente del gruppo dei Conservatori e Riformisti, Ignazio Zullo.

Secondo i Conservatori e Riformisti la questione andrebbe risolta a monte. “Aggiornamento continuo e permanente dei funzionari e dirigenti regionali; valutazione preventiva dei contenziosi fra l’Avvocatura regionale e i dirigenti competenti per materia in modo che il flusso di notizie e informazioni possa costituire anche una sorta di promemoria su quelli che sono temi particolarmente sensibili sul piano legale;  analisi a posteriori delle sentenze fra l’Avvocatura e i dirigenti, in modo che le stesse possano in qualche modo non ripetersi come contenziosi e  confronto fra l’Avvocatura regionale e l’organo legislativo in modo da evitare un così alto contenzioso.”

“Sono quattro punti che in fondo racchiudono la stessa ratio”, conclude Zullo. “Una comunicazione maggiore fra tutti i protagonisti della Regione Puglia in modo da ottimizzare il lavoro e il ruolo di tutti.  Se dieci avvocati in più servono a reggere uno sforzo di contenzioso maggiore, il nostro auspicio è quello di diminuire i contenziosi.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.