Coopstartup Puglia, Rollo: “Non maltratteremo le idee dei ragazzi”

0

Legacoop Puglia ha lanciato lo scorso 3 settembre “Coopstartup Puglia”, iniziativa inserita nel progetto di respiro nazionale promosso da Coopfond, per incentivare l’entrata sul mercato di cooperative supportate da idee giovani imprenditoriali. Obiettivo di Legacoop Puglia è ridurre in questo progetto le criticità delle esperienze simili – in primis il rapporto fra le startup e consulenti, banche e realtà imprenditoriali già presenti sul territorio – e accompagnare le neo-cooperative sino al “primo tuffo” nel mercato. “I ragazzini aspettano sullo scoglio che qualcuno li dia una spinta per imparare a nuotare – scherza Carmelo Rollo, presidente di Legacoop Puglia – Noi immaginiamo per le nuove cooperative lo stesso approccio, dare quella spinta che le neo-imprese cercano per partire”.

I dati ISTAT 2011 parlano di 4525 società cooperative presenti in Puglia, con una media di quasi 10 addetti per impresa – per un totale di 41149 impiegati. “Da soli non c’è storia, recitava uno slogan della Legacoop – racconta Rollo – Aggregare forze, idee e pensieri può dare risultati e soddisfazioni”. Per la sua vocazione comunitaria, la cooperativa potrebbe essere la forma ideale per avviare i giovani alla vita imprenditoriale. “Una cooperativa non necessita di particolari investimenti iniziali per poter partire – continua Rollo – Ciò nonostante, sono in grado di resistere sul mercato per diverso tempo”. Le società cooperative, inoltre, mettono in moto un inusuale meccanismo di soddisfazione intergenerazionale: “Non avendo reali padroni ma soci equamente impegnati nel portare avanti le sorti dell’impresa, nelle cooperative avviene spesso che questi si passano col tempo il testimone della gestione, accettando di buon grado sfide innovative per restare in piedi ed evolversi”.

La Puglia ha vissuto nell’ultima fase un forte sviluppo del comporto tecnologico. Eppure il presidente di Legacoop Puglia non si aspetta che questo sia il settore trainante del bando Coopstartup Puglia. Anzi. “Non ha senso parlare di settore migliore. Un’idea imprenditoriale vince se ci si mette voglia, cuore e impegno. Non ci aspettiamo un settore particolare – continua Rollo – ma ci auspichiamo che i giovani pugliesi dimostrino di avere lo scatto giusto per proporre con coraggio le proprie idee. Legacoop Puglia e tutti i partner di questa iniziativa si impegneranno a tutelarle”.

Tutelare i giovani dal “mal di burocrazia” è la strada scelta da Coopstartup Puglia per avviare le nuove imprese: “Spesso l’eccesso di burocrazia finisce per maltrattare le proposte dei giovani. Per questo- conclude Rollo – Legacoop Puglia ha intenzione di mettere in rete tutte le risorse possibili affinché il percorso per le startup e le neo-cooperative sia il più semplice e tutelato possibile, specie nei rapporti con i tecnici del settore: consulenti, banche e sistema imprenditoriale presente sul territorio”.

Condividi
Laureato in Scienze della comunicazione, vive una condizione mentale-lavorativa a suo dire schizofrenica: cerca con insistenza di unire in un’unica professionalità il suo amore per il web e la scrittura. Ama la Puglia e per questo, nonostante le difficoltà ha deciso di restare qui.

Nessun commento

Commenta l'articolo